rotate-mobile
il progetto / Chiuro

Prodotti valtellinesi, con Agricola la bontà nasce dalla terra e dalle persone

Sostenibilità, responsabilità sociale e qualità dei prodotti a chilometro zero: ecco il nuovo progetto agroalimentare di sei produttori valtellinesi

Qualità delle materie prime e produzioni locali, filiera corta, responsabilità sociale, rapporto di fiducia tra produttore e consumatore. Sono questi i pilastri su cui si fonda Agricola, il progetto che vede protagonisti Latteria di Chiuro, Il Sentiero, Il Gabbiano, Elianto, Strashare e La Quercia: tutti insieme per portare in tavola le eccellenze agroalimentari valtellinesi a chilometro zero prodotte in modo sostenibile nel rispetto del territorio e delle persone.

Agricola è una selezione di prodotti di qualità, ma anche una rete di produttori, tutte cooperative locali, impegnati in un percorso di valorizzazione del territorio, che inizia dalla terra, ma che rispetta le persone e il loro lavoro. Siamo fiduciosi che questa attività creerà nuove opportunità di lavoro per persone svantaggiate e in condizioni di fragilità. Scegliere i prodotti Agricola significa quindi avere a cuore, insieme a quel che portiamo in tavola, l’integrazione sociale, l’interesse della comunità, la tutela del territorio.

Il paniere di Agricola comprende piccoli frutti freschi, composte e nettari di frutta, burro, mozzarella, yogurt, uova, succo di mela, vino e grappa. I prodotti sono disponibili attraverso vari canali: il punto vendita della Latteria di Chiuro, le cooperative protagoniste, alcuni punti vendita che hanno creduto nel progetto, in modo da raggiungere un pubblico sempre più ampio, valorizzando produttori e prodotti.

Il mondo agricolo valtellinese è un patrimonio importante per il territorio, ora ha bisogno di diversificarsi e aprirsi a nuove prospettive: il nostro auspicio è compiere un salto di qualità in questo senso, con l’apporto di tutti i protagonisti di questa nuova avventura.

agricola-2

I partner

Latteria di Chiuro

Nel 1957 la Latteria di Chiuro era il sogno di un gruppo di piccoli allevatori, decisi a costruire insieme una prospettiva per il futuro. Oggi è un’azienda moderna, efficiente e proiettata verso l’innovazione senza perdere di vista la sostenibilità, la responsabilità sociale e le nuove sfide del mercato. Nel mezzo c’è una storia fatta di idee ambiziose e concretezza, amore per la tradizione e volontà di sperimentare, passione per le cose buone di una volta e tecnologia al servizio dei prodotti tradizionali.

Il Sentiero

Fondata a Morbegno nel 1990 per creare opportunità di lavoro per soggetti svantaggiati, con attività in diversi settori di impresa, dal 2006 la cooperativa sociale Il Sentiero si occupa anche di agricoltura. In Bassa Valtellina ha recuperato diversi terreni, dal fondovalle fino ai 1000 metri, nei quali coltiva piccoli frutti e altri tipi di frutta, ortaggi, erbe officinali e porta avanti un progetto di apicoltura biologica. La maggior parte della produzione è certificata bio. A Talamona è attivo un laboratorio di trasformazione che lavora i prodotti della cooperativa e offre questo servizio a più di 100 aziende agricole.

Il Gabbiano – Cooperativa Sociale Agricola

Nata nel 2015 a Sondrio, la cooperativa sociale agricola Il Gabbiano recupera terreni in stato di abbandono e li coltiva a vite e a mele, con tecniche sostenibili che rispettano l’ambiente, producendo trasformati di frutta e vini valtellinesi con denominazione Doc e Docg. Si tratta di produzioni da “agricoltura eroica”, su terreni situati ad elevata altitudine, lavorati unicamente a mano. La cooperativa nasce dall’Associazione Comunità Il Gabbiano Onlus, con la quale ha una storia comune e una costante collaborazione: l’obiettivo è creare prodotti di qualità praticando accoglienza e inclusione, offrendo nuove opportunità di lavoro a persone fragili, in situazioni di marginalità sociale.

Elianto

Pintalpina è un progetto ideato dall’Associazione Prometeo-Onlus di Sondrio nel 2013 ed attivato nel 2015 grazie alla costituzione della cooperativa sociale di “tipo B” Elianto che ne gestisce le attività. Produce e distribuisce birra artigianale per creare possibilità di lavoro e integrazione per ragazzi con disabilità di tipo cognitivo di grado medio-lieve tra i 16 e i 30 anni, che spesso hanno difficoltà a trovare un’occupazione e un lavoro. L’attività del birrificio, oltre a dare la possibilità ai giovani di sperimentarsi “on the job” in un vero ciclo produttivo e commerciale, sostiene economicamente tutte le attività sociali, educative, formative e di supporto al lavoro legate al progetto.

Strashare

L’azienda agricola sociale Strashare nasce nel 2015 dalla volontà dell’allora cooperativa sociale Ippogrifo (ora Forme Cooperativa Sociale), che ha così valorizzato e sviluppato diversi progetti a valenza sociale in agricoltura. A partire dal 2020 nell’azienda viene portato tutto il contributo tecnico e gestionale della Cooperativa sociale Intrecci, che si occupa dell’inserimento lavorativo di persone a rischio di emarginazione. Il mix di competenze e specificità delle due cooperative fanno di Strashare un’azienda agricola sociale moderna e dall’alto valore sociale, impegnata nella coltivazione di piccoli frutti (lamponi, mirtilli, ribes e more) commercializzati sia freschi che come prodotti trasformati (confetture e succhi).

La Quercia

Fondata in Valchiavenna nel 1987, la Cooperativa Sociale di tipo B La Quercia ha dato vita negli anni a progetti e attività in diversi ambiti professionali, per offrire a persone svantaggiate opportunità di lavoro adatte alle diverse situazioni. Fra questi settori c’è l’attività avicola, avviata nel 1993 con l’acquisto delle prime galline ovaiole e il rilascio delle autorizzazioni per la vendita. Nel 2001 grazie ad un importante contributo della Fondazione Cariplo La Quercia ha realizzato un progetto di sviluppo dell’attività avicola per l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate e nel 2010 ha ulteriormente ampliato l’attività, con nuove strutture e un impianto fotovoltaico che copre tutto il fabbisogno della cooperativa.

SOL.CO Sondrio

Il Consorzio SOL.CO Sondrio Solidarietà e Cooperazione nasce nel 1988 con l’intento di favorire lo sviluppo aggregato di pratiche relative alla solidarietà sociale, in un territorio all’epoca privo di organizzazioni di secondo livello deputate. Con la sua attività, intende stimolare la collaborazione tra le cooperative associate e consolidare i rapporti con gli attori locali e non, per promuovere la formazione di capitale sociale comunitario anche attraverso la sperimentazione di strumenti innovativi di welfare. SOL.CO Sondrio fa riferimento alla Confederazione Cooperative Italiane “Confcooperative”, a cui aderisce e di cui assume gli intenti fondamentali, le motivazioni, lo spirito e la cultura di fondo, interpretandoli nella realtà del territorio in cui opera anche attraverso l’adesione al codice etico di Federsolidarietà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prodotti valtellinesi, con Agricola la bontà nasce dalla terra e dalle persone

SondrioToday è in caricamento