rotate-mobile
Economia

Primo trimestre record per la Banca Popolare di Sondrio

La soddisfazione di Pedranzini: "Confidiamo di replicare l’ottimo risultato ottenuto nello scorso esercizio. Sempre pronti a valutare opportunità di crescita non organica"

Un balzo del 53,8% rispetto all'anno precedente: questo il risultato ottenuto da Banca Popolare di Sondrio nei primi tre mesi del 2024. Un traguardo importante che rappresenta la miglior trimestrale mai registrato dall'istituto di credito di piazza Garibaldi. Estremamente soddisfatto è Mario Alberto Pedranzini, consigliere delegato e direttore generale di Banca Popolare di Sondrio: "Il percorso di crescita intrapreso trova oggi nuova conferma negli eccellenti risultati del primo trimestre 2024, con un utile netto di oltre 145 milioni di euro, cresciuto del 53,8%". Una soddisafazione che permette alla BPS di guardare al mercato con la giusta cautela. "Siamo sempre pronti a valutare opportunità di crescita non organica, sempre che ce ne siano e sempre con la dovuta prudenza che contraddistingue la storia della Sondrio", ha confermato il dg.

"La nostra strategia di puntare sull’attività bancaria caratteristica, innovando e diversificando al contempo il nostro modello di business, ci ha consentito di acquisire nuova clientela, guadagnare spazi di sviluppo in nuovi territori, consolidare via via la nostra posizione, dando un concreto contributo alla crescita economica dei territori serviti. Premiati in termini di redditività, solidità e resilienza, rafforzati dalla bontà delle scelte compiute, confidiamo di replicare quest’anno l’ottimo risultato ottenuto nello scorso esercizio. Nel corso della recente Assemblea, azionisti strategici, istituzionali e comunità di investitori retail hanno espresso un solido assetto di governance, premessa per affrontare ogni ragionevole sfida e far evolvere il nostro modo unico di fare banca con l’obiettivo di creare valore per chi ‘gira’ intorno a noi", conclude Pedranzini.

Il risultato del trimestre riflette il forte balzo dell'attività bancaria caratteristica i cui proventi si attestano a 373,9 milioni (+29,6% rispetto al 31 marzo 2023, margine di interesse +39% e commissioni nette +10,8%). Contribuisce al risultato complessivo anche l'apporto che deriva dalle attività finanziarie per 36,5 milioni. I costi operativi si attestano a 150,8 milioni (+11,1%) e riflettono in particolare dinamiche inflazionistiche e il rinnovo del contratto di lavoro. I ratios patrimoniali si confermano su livelli particolarmente elevati mostrando un ampio buffer rispetto ai requisiti regolamentari. I coefficienti fully loaded segnano 15,1% con riferimento al Cet1 ratio e 17,9% per il Total Capital ratio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo trimestre record per la Banca Popolare di Sondrio

SondrioToday è in caricamento