rotate-mobile
Economia

Un primo semestre 2023 da record per Credit Agricole Italia

Resi noti i risultati dei primi sei mesi dell'anno: "Confermano la capacità costante di generare redditività sostenibile"

Sono stati resi noti oggi, venerdì 4 agosto, i risultati al 30 giugno 2023 di Crédit Agricole  Italia, che dimostrano la capacità di produrre risultati positivi anche in un contesto di particolare  complessità. 

Nei primi sei mesi del 2023 Crédit Agricole Italia si è confermato in grado di generare utili in modo continuativo grazie ad un equilibrato e diversificato modello di business. L’utile netto civilistico consolidato si attesta a 405 milioni, in crescita del 72,1% rispetto allo stesso  periodo dell’anno precedente che includeva oneri derivanti dall’acquisizione di Creval per 20  milioni di euro. Escludendo l’impatto di tale componente non ricorrente, la variazione acquisita  per i primi sei mesi del 2023 si attesta al +58,5% a/a.  

Credit Agricole ha anche annunciato l'acquisto di una partecipazione di maggioranza del gestore patrimoniale belga Degroof Petercam per un importo non svelato.

Il Gruppo Crédit Agricole in Italia ha registrato nel primo semestre del 2023 un risultato  netto aggregato di 739 milioni di euro (+29%), di cui 591 milioni di pertinenza del  Gruppo Crédit Agricole. L’attività commerciale continua a essere dinamica, con un Totale dei Finanziamenti  all’economia pari a 97 miliardi di euro e una Raccolta Totale1 pari a 329 miliardi di euro.  

I proventi del semestre sono superiori a 1,5  miliardi di euro, in aumento del +21% a/a trainati dal significativo apporto del  margine di interesse (+47% a/a), con il risultato lordo dell’attività corrente che si  attesta a 763 milioni di euro (+49% a/a2) e cost income al 50,2%.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un primo semestre 2023 da record per Credit Agricole Italia

SondrioToday è in caricamento