rotate-mobile
la presentazione

"Next Step", la BPS guarda al futuro con il nuovo piano industriale

Nelle nuove linee programmatiche un utile a 323 milioni nel 2025 oltre che 550 milioni di dividendo totali. Pedranzini: "Centocinquant'anni di bilanci sempre in attivo, di dividendi sempre riconosciuti. Una filosofia bancaria che si può riassumere in tre parole: crescita, affidabilità e trasparenza"

Si chiama "Next Step" il piano industriale per il triennio 2022-2025 della Banca Popolare di Sondrio presentato nella mattinata di oggi, mercoledì 29 giugno, il primo dalla trasformazione in SpA. Un piano articolato, in cui spicca una remunerazione degli azionisti in crescita, con oltre 550 milioni di dividendi previsti, costruito sulla storia della banca: "Centocinquant'anni di bilanci sempre in attivo, di dividendi sempre riconosciuti, frutti di una filosofia bancaria e aziendale che si può riassumere in tre parole: crescita, affidabilità e trasparenza" .

“E? per me ragione di orgoglio poter presentare il nostro primo piano industriale dopo esserci trasformati in SpA. a fine 2021. Con la fondazione avvenuta a Sondrio nel 1871, siamo stati una delle prime banche popolari del Paese. La nostra vocazione e? crescere. Crescere assieme ai nostri clienti, con i nostri dipendenti, oltre i confini di una tradizionale Banca del Territorio. Con rigore, disponibilità verso i clienti, vicinanza alle comunità delle aree servite, preservando la nostra identità ma continuando a innovare”, ha dichiarato Mario Alberto Pedranzini, Amministratore Delegato di Banca Popolare di Sondrio.

“Negli ultimi dieci anni, caratterizzati dalle note difficoltà di contesto, il nostro margine operativo ha ampiamente coperto e superato le perdite sui crediti, diversamente dalla media del settore. La nostra patrimonializzazione e? ai vertici del sistema. Siamo la Banca italiana che piu? e? cresciuta organicamente, investendo sulle persone e sulla Rete. Il Piano industriale 'Next Step' 2022-2025 racconta le prospettive di una “banca che fa banca”, concentrata sui propri ambiti distintivi, intenzionata a crescere su aree, quali la gestione del risparmio e la bancassicurazione, in cui riteniamo di avere ancora ampio potenziale, evolvendo in senso digitale la relazione con la nostra clientela. Questa banca si impegna a distribuire nei prossimi anni piu? di mezzo miliardo di dividendi, con un payout annuo del 50%", ha aggiunto Pedranzini.

Utile da 323 milioni di euro nel 2025

ll piano industriale della BPS prevede un utile netto pari a 323 milioni al 2025, in crescita del 20% rispetto al 2021. Un Roe in aumento al 9,2% nel 2025 e su valori mai inferiori all'8% in tutto l'orizzonte di piano. Nuova spinta su risparmio gestito, bancassicurazione e tecnologia, quest'ultimo sostenuto da investimenti in personale e digitalizzazione, con base costi sotto controllo, pari a 619 milioni al 2025. Prosegue l'attività di derisking con un npl ratio lordo in diminuzione al 3,8% al 2025 e costo del rischio a 47 punti base al 2025. Stimata una redditività core in crescita a 1,1 miliardi nel 2025.

Tre direttrici di sviluppo

"Next Stop" si fonda su tre direttrici di sviluppo, che mirano a sostenere stabilmente la generazione di valore per gli azionisti, rafforzando la focalizzazione dell’attività commerciale della Banca sulla clientela e sui prodotti core, con alcuni elementi di progressiva innovazione del modello di business negli ambiti a maggior potenziale.

Focus su ambiti distintivi
Il credito e? oggi il prodotto-principe della banca, "grazie a relazioni di lungo periodo stabilite con le famiglie, gli enti e le imprese dei territori in cui la banca vanta una posizione di mercato significativa, un’elevata qualità del portafoglio e buoni livelli di marginalità. Le iniziative identificate si prefiggono in particolare di consolidare la posizione di mercato nel settore delle aziende, con focus sulle PMI, stimolando il cross- selling sull’offerta commerciale complessiva del Gruppo e aumentando la penetrazione lungo le filiere".

Crescita qualificata su aree di valore
Le iniziative identificate si prefiggono di intensificare la presenza in aree ad alto valore e con potenziale non pienamente espresso e capitalizzare le nuove opportunità che offrono il mercato e il PNRR, anche in ambiti contigui al business bancario.

Evoluzione digital della relazione con la clientela
Il modello di servizio della banca "e? imperniato su una relazione diretta con la clientela in filiale, cui si affianca un utilizzo sempre piu? significativo dei canali digitali. Le iniziative di questa direttrice si prefiggono di evolvere ulteriormente il modello di filiale tradizionale, verso un’interazione multicanale di tipo fisico/digitale (phygital), pure grazie alla robotizzazione e automatizzazione dei processi per migliorare l’esperienza dei clienti e liberare energie commerciali".

Fattori abilitanti

Infine l'istituto bancario di piazza Garibaldi ha identificato due fattori definiti "abilitanti", necessari cioè per l’attuazione delle iniziative del piano.

Corporate identity, competenza, formazione e incentivi
"In banca e? presente una cultura distintiva di collaborazione, lealtà e concretezza". Le iniziative proposte mirano a preservare la corporate identity distintiva e al contempo far evolvere le competenze con nuove modalità di servizio al cliente. Per questo sarà introdotto un nuovo sistema di remunerazione, con una nuova policy che preveda l'abilitazione di "componenti variabili mirate e piu? ampie". Il piano prevede, inoltre, un rafforzamento dei sistemi di performance management per la classe manageriale, le strutture centrali e la rete distributiva sul territorio, attribuendo maggiore peso alla componente individuale.

Sostenibilità ambientale, sociale, etica e umana di tutta l’attività
Particolare rilievo verrà dato all’integrazione dei fattori ESG nel business e nell’operatività. La BPS baserà tutta la propria attività "su una gestione armonica del rapporto con i territori di riferimento, punto di partenza per lo sviluppo di una strategia di sostenibilità solida e coerente con i propri valori. Le iniziative si prefiggono di rafforzare l’impegno e l’approccio alla sostenibilità e all’inclusione, coniugando l’innata vicinanza alla clientela con le migliori prassi e standard internazionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Next Step", la BPS guarda al futuro con il nuovo piano industriale

SondrioToday è in caricamento