Nuovo contratto per i 1800 bancari della provincia di Sondrio, le novità

Voto unanime in occasione dell'assemblea sindacale di categoria tenutasi nel capoluogo valtellinese

Nella giornata di mercoledì 19 febbraio si è tenuta a Sondrio l'assemblea sindacale dei bancari per l’approvazione dell’ipotesi del rinnovo del contratto, già accolta unitariamente dalle sigle sindacali lo scorso 19 dicembre 2019.

Nella provincia di Sondrio tale contratto è applicato per circa 1.800 dipendenti bancari (circa 920 Popolare di Sondrio, 700 Credito Valtellinese, 84 Intesa San Paolo, 40 Ubi, 24 Unicredit e alcune realtà minori).

Le cinque sigle firmatarie dell’accordo hanno esposto nel dettaglio l’intero contratto: aumento contrattuale di 190 euro mensili lorde, costituzione di una “cabina di regia”, lavoro agile, abolizione del livello retributivo di inserimento e tanti altri importanti punti di interesse.

La votazione dei 108 partecipanti è terminata con il voto favorevoli di tutti i presenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ponte in lutto per la morte della giovane Teresa

  • Coronavirus, firmato il decreto legge che "blinda" Natale e Capodanno

  • Nuova Olonio, sradicano il bancomat nella notte: ladri in fuga

  • Da domenica la Lombardia diventa zona arancione: la conferma del Governo

  • Arriva l'inverno in Valtellina e Valchiavenna: previste le prime nevicate

  • Spostamenti vietati a Natale, Santo Stefano e Capodanno: le regole del nuovo Dpcm

Torna su
SondrioToday è in caricamento