menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto AESS Lombardia

foto AESS Lombardia

Rolfi: "Le malghe siano biglietto per il territorio non cassa per i comuni"

A dichiararlo l'assessore all'Agricoltura in occasione della presentazione delle nuove linee di assegnazione degli alpeggi lombardi

Regione Lombardia apporta una novità importante nell'assegnazione delle malghe e nell'esercizio di alpeggio. Introdotte, infatti, nuove linee di gestione che permettono di aggiornare le modalità di concessione/affitto delle malghe, attribuendo maggiore importanza alla proposta gestionale rispetto all'offerta economica anche per correggere distorsioni nei meccanismi applicativi della PAC che hanno generato tensioni nell'aggiudicazione di malghe pubbliche. Vengono inoltre indicate le procedure da attivare per la scelta del concessionario/affittuario.

«Le malghe rappresentano un valore aggiunto sotto il profilo culturale e sociale ma anche economico. Con le linee guida invitiamo i Comuni ad assegnare le malghe alla gente di montagna per bloccare le speculazioni e valorizzare un patrimonio territoriale straordinario. Noi per quelle di proprietà regionale lo facciamo già» ha commentato l'assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi.

«La diffusione di nuovi mezzi come le biciclette elettroniche consentirà nel futuro una logistica più agevole per i turisti in montagna - ha proseguito l'assessore -. Per questo sarà necessario promuovere la vendita diretta di prodotti di malga e un rapporto sempre più stretto tra attività d'alpeggio e agriturism. La malga deve diventare per i sindaci un mezzo di promozione del territorio e non uno strumento per fare cassa. Daremo vita a un osservatorio regionale per monitorare la situazione su tutto l'arco alpino, avere dati aggiornati e capire quali enti applicheranno le linee guida» ha concluso Rolfi in occasione dell'incontro con i sindaci della Valcamonica in occasione della presentazione delle nuove indicazioni d'alpeggio.

In Lombardia sono presenti 870 alpi/malghe, che occupano una superficie totale di 225.771 ettari, pari al 9 per cento del territorio regionale e a circa il 25 per cento di quello montano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Chiuro in lutto, il covid si è preso don Attilio Bianchi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Lupi in Valtellina e Valchiavenna, è polemica

  • Incidenti stradali

    Traona, rocambolesco incidente sulla Valeriana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento