rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Economia

Il sondriese Zambon eletto vicepresidente nazione dell'Istituto nazionale Tributaristi

Il professionista valtellinese era già consigliere nazionale e delegato provinciale

Importante incarico per un professionista sondriese, Giuseppe Zambon, nominato venerdì scorso vice presidente dell'Istituto nazionale tributaristi, libera associazione di rappresentanza di professionisti, costituitosi nell’aprile 1997 dopo la nascita del comitato promotore avvenuta nel novembre 1996. L'Int, struttura dinamica e snella, ha così creato un’aggregazione di professionisti del settore tributario motivati e preparati che, nel rispetto delle regole del nostro ordinamento, hanno saputo conquistare sempre più la fiducia della propria utenza. I tributaristi iscritti all’Istituto rivestono tutti la funzione di intermediario fiscale abilitato ai sensi della vigente normativa.

Già consigliere nazionale (sono 15 attualmente, a cui si aggiungono 4 consiglieri aggiunti) e delegato provinciale, Zambon, titolare dell'omino studio in via Caimi nel capoluogo valtellinese, nel corso dell'ultimo Consiglio nazionale, che si è svolto venerdì ovviamente in videoconferenza a causa delle norme anti-contagio, è stato nominato vicepresidente. Ha preso il posto del collega romano Costantino Bianchi, ucciso un mese fa nella Capitale.

All'interno dell'Istituto nazionale tributaristi (il cui presidente è Riccardo Alemanno, segretario nazionale Edoardo Giuseppe Boccalini), Giuseppe Zambon, conosciuto in valle anche come Ivan Zambon, ricopriva già, e continuerà a ricoprire, il ruolo di coordinatore della Commissione per la fiscalità, incarico che lo ha portato a relazionare anche in Parlamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sondriese Zambon eletto vicepresidente nazione dell'Istituto nazionale Tributaristi

SondrioToday è in caricamento