rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Economia

Oltre il business, la Dichiarazione Consolidata di Carattere Non Finanziario di Crédit Agricole Italia

Tre gli obiettivi legati alla strategia ESG: contribuire al processo di decarbonizzazione, rafforzare coesione e inclusione sociale ed agevolare la transizione agri-agro

Sostegno a clienti, comunità e ambiente, in coerenza con la propria ragion d’essere “Agire ogni giorno nell’interesse dei nostri clienti e della società”. Questo è ciò che emerge dalla Dichiarazione Consolidata di Carattere Non Finanziario (DNF) pubblicata da Crédit Agricole Italia, il documento riassuntivo delle iniziative in ambito di Responsabilità Sociale d’Impresa e Sostenibilità attuate dal Gruppo nel 2021.

"In un anno segnato dall’emergenza sanitaria Covid-19, Crédit Agricole Italia ha dimostrato vicinanza alle persone, al tessuto economico e ai territori, nel pieno rispetto degli SDGs Sustainable Development Goal, i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, prospetto comune con cui affrontare questioni di tutela ambientale, crescita economica inclusiva con nuovi modelli di produzione e consumo, diritti fondamentali e uguaglianza sociale" si legge in una nota.

Il Gruppo si è impegnato, in particolare, nel campo della Sostenibilità, costituendo una governance dedicata, definendo una strategia ESG specifica e gettando le basi di una progettualità di più ampio respiro che coinvolgono tutti gli ambiti della Banca, per rendere la Sostenibilità sempre più pervasiva all’interno di tutti i processi. La nuova governance ESG si fonda su 4 livelli: il Comitato endoconsiliare Sviluppo Sostenibile, il Comitato manageriale ESG e Sostenibilità nonché la Business Unit Sostenibilità, una struttura pivot di raccordo con le Funzioni della Banca.

In merito alla strategia di sostenibilità, sono state definite linee guida coerenti con le indicazioni del Gruppo Crédit Agricole S.A., con particolare attenzione alle 3 tematiche di mobilitazione collettiva: agire in chiave sostenibile per il clima e la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio, accompagnando i clienti nella transizione energetica e contribuendo così al processo di decarbonizzazione; rafforzare la coesione ed inclusione sociale, e agevolare una transizione agri-agro di successo. Questi impegni coinvolgono tutte le entità del Gruppo attraverso l’adeguamento dei prodotti e servizi, in ottica ambientale e sociale.

Tale strategia si focalizza sulla presenza costante della valutazione dei rischi in correlazione con lo sviluppo del business; sulla valorizzazione di tutte le componenti ESG (Ambiente, Società e Governance) e su un raggio d’azione che comprende l’intera catena di valore, accompagnando nel percorso di transizione energetico- climatica clienti e fornitori.

In ambito finanziario, il Gruppo è stato protagonista della 1° emissione sul mercato italiano di Obbligazioni Bancarie Garantite (OBG) in formato Green e ha confermato il 1° posto in Italia per importo finanziato in leasing di impianti energetici da fonti rinnovabili con Crédit Agricole Leasing Italia.

Infine, le risorse investite hanno promosso una digitalizzazione sostenibile che rispetta la componente umana- ambientale, valorizzando il sistema de Le Village by CA e raggiungendo il traguardo degli oltre 2 milioni di euro raccolti tramite il portale di crowdfunding CrowdForLife, punto di incontro tra enti e associazioni no profit e chiunque desideri sostenere direttamente i loro progetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre il business, la Dichiarazione Consolidata di Carattere Non Finanziario di Crédit Agricole Italia

SondrioToday è in caricamento