rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
le novità

Crédit Agricole insiste sulla Valtellina: ora il Comitato Territoriale poi Le Village

Maria Chiara Cattaneo nominata presidente del Comitato Territoriale Alta Lombardia. L'incubatore di start-up sarà operativo nel primo semestre 2023 a Palazzo Sertoli

Crédit Agricole Italia continua ad investire nel territorio che fu del Credito Valtellinese "per rispetto della storia e alla luce del grande potenziale ancora da esprimere". Dopo il completamento dell'integrazione tra i due istituti bancari della scorsa primavera, nel pomeriggio di oggi, martedì 6 dicembre, alla presenza di Roberto Ghisellini, condirettore generale di Crédit Agricole Italia nonchè curatore dello storico passaggio, sono state presentate alla stampa le azioni che la Banque Verte intende portare avanti in provincia di Sondrio.

In primis la creazione del Comitato Territoriale Alta Lombardia, organismo pensato con lo scopo di salvaguardare il profondo legame con i territori valtellinesi e valchiavennaschi, favorire la continuità delle relazioni istituzionali a livello locale con tutti gli stakeholder, e contribuire all’individuazione di interventi e progetti orientati a supportare e favorire la crescita e lo sviluppo sostenibile. Quello dell'Alta Lombardia è il quarto Comitato Territoriale firmato CAI in Italia. Lavorerà a stretto contatto con Umberto Colli, responsabile del "retail" e della direzione regionale Lombardia Nord, e con Matteo Zorzet, responsabile dell’Area Territoriale Banca d’Impresa.

Il Comitato, composto sia da membri interni che esterni identificati tra qualificati esponenti dell’imprenditoria e dell’associazionismo, ed esponenti del mondo accademico della realtà socio-economica di cui sono espressione, delle province cioè di Sondrio, Lecco e Como, si riunirà con cadenza quadrimestrale. Maria Chiara Cattaneo, docente di Economia e Politiche dell’innovazione presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, è stata nominata presidente. A lei spetterà il compito di indirizzare e coordinare i lavori e le attività del Comitato, presiedendone le riunioni.

Nominati anche Maria Anghileri, vicepresidente Confindustria nazionale giovani e chief commercial officer del Gruppo Eusider, Valentina Fontana, vicepresidente di Fontana Pietro SpA, Valentina Cogliati, ceo del Gruppo Elemaster, Marco Bissi, amministratore delegato di Bissi Holding, Marco Rocca, amministratore delegato di Mottolino e Ludovica Rocchi            , responsabile marketing e sviluppo del Gruppo Rocchi. Resteranno in carica 3 anni.

Il Comitato Territoriale Alta Lombardia insieme a Ghisellini-2

“Sono davvero orgoglioso di presentare la nuova squadra di eccellenza che costituisce il Comitato Territoriale Alta Lombardia. Personalità di spicco, rappresentanti dei territori che sapranno coniugare professionalità e impegno per garantire il supporto alle economie locali e promuovere percorsi di crescita e sviluppo a beneficio della collettività. A ognuno di loro va il nostro ringraziamento per aver accettato di essere parte di questo progetto imprenditoriale condividendo i valori aziendali di Crédit Agricole Italia", ha dichiarato Ghisellini.

"L'obiettivo finale è la concretezza. Vogliamo essere utili e pragmatici per il territorio in modo coordinato con gli imprenditori e gli stakeholder. Il modello della banca del territorio è vecchio. Invece, il modello internazionale del gruppo Crédit Agricole, banca universale di prossimità, è un modello di banca per il territorio. Con il Comitato abbiamo già cominciato ad individuare alcuni temi su cui lavorare: il PNRR, il rinnovamento energetico, l'innovativo ed i temi 'verticali' che interessano la valle, Olimpiadi e turismo", ha aggiunto Colli. 

Le Village, incubatore di start up

Prosegue intanto il progetto di realizzazione de “Le Village by CA Valtellina”, già presentato nei mesi scorsi, la cui apertura è prevista entro il primo semestre 2023 negli spazi di Palazzo Sertoli, sede di Crédit Agricole Italia a Sondrio.

"I 'Le Village' sono progetti lunghi e complicati, con strutture giuridiche ed organizzative complesse. Stiamo lavorando con gli stakeholder del territorio e le università per definire gli 'abilitatori'. La provincia di Sondrio ha solo 7 start-up iscritte alla Camera di Commercio. Per noi questo dato è dovuto al fattto che manca un ecosistema attrattivo sul territorio. Ciò genera un allontanamento delle iniziative innovative verso altre province. Dopotutto serve che qualcuno parta per creare un ecosistema, serve un detonatore positivo che faccia uscire dagli schemi. Vogliamo creare le condizioni per portare iniziative evolute sul territorio di Sondrio, per il territorio di Sondrio", ha illustrato con decisione Ghisellini.

Le Village by CA è un ecosistema di innovazione dedicato all’accelerazione delle startup, che conta 43 hub in tutto il mondo, di cui 3 in Italia (Milano, Parma e Padova). Nato nel 2014 a Parigi, il progetto ha poi assunto un respiro mondiale e tocca ormai, oltre al nostro Paese, anche Lussemburgo, Londra, New York, Shanghai, Tokyo per un totale oltre 1.340 startup, 748 aziende partner e oltre un 1 miliardo di euro di fondi raccolti dai nuovi imprenditori.

“Le Village Valtellina” opererà in stretta collaborazione con “Le Village by CA Milano”; al momento, sono ancora in corso di finalizzazione gli accordi con gli 'abilitatori', tra cui primari istituti universitari e istituzioni del territorio attivi in tutti gli ambiti dell’economia della montagna e sono state raccolte svariate manifestazioni di interesse da parte di startupper il percorso di accelerazione proposto.

"Le nostre porte sono già aperte, stiamo già dialogando con il territorio. Un contesto come questo, privo di esperienze del genere, di incubatori e acceleratori d'impresa, necessita di un processo di 'evangelizzazione' a proposito di cultura dell'innovazione. Saremo aperti alla cittadinanza. Le Village non sarà un luogo chiuso", ha illustrato Andrea Riva, Open Innovation at Crédit e coordinatore di tutti i Le Village in Italia.

I temi su cui maggiormente si lavorerà all'interno de Le Village sono stati illustrati dallo stesso Riva, tutti "argomenti di potenziale per un'economia di montagna": su tutti il settore agri-agro, l'utilizzo della risorsa idrica e tutta la filiera del legno e del bosco. "Non vogliamo uno schema rigido. Le tecnologie sono trasversali e saranno utili in tutti i settori. Le Village sarà caratterizzante di quelle che sono le potenzialità della montagna".

"Banca per il territorio"

Prosegue, infine, il sostegno alle imprese e alle famiglie da parte del Gruppo. Da inizio anno la rete commerciale Alta Lombardia - che opera nelle province di Sondrio, Lecco e Como- ha erogato oltre 120 milioni di mutui, 51 milioni di prestiti e 34 milioni di finanziamenti Agos. 

Indicatori che testimoniano il ruolo chiave del Gruppo nel supportare costantemente il tessuto imprenditoriale e le famiglie, che possono contare su una vasta gamma di prodotti e un modello di servizio “100% umano e 100% digitale”, unendo alla consulenza strumenti digitali evoluti per rispondere alle esigenze di tutti.

Alla rete commerciale Alta Lombardia fanno capo l’area Retail con 61 filiali e 5 Poli Affari, e un mercato Private con sede a Sondrio, oltre al segmento Banca d’Impresa che sovraintende il mercato Valtellina.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crédit Agricole insiste sulla Valtellina: ora il Comitato Territoriale poi Le Village

SondrioToday è in caricamento