Il Creval cede le sue attività di credito su pegno per 38 milioni di euro

L’operazione è coerente con le linee guida del Piano Industriale 2019-2023

Creval ha comunicato che è stata perfezionata la cessione dell’attività di credito su pegno della banca a Custodia Valore - Credito su Pegno S.p.A. (società del gruppo viennese Dorotheum).

L’operazione, autorizzata dalle Competenti Autorità, avrà efficacia dal 3 febbraio 2020 in concomitanza con la migrazione dei sistemi informatici avviata nei giorni scorsi.

Nell’ambito dell’accordo di cessione, Creval si è impegnata a concedere agevolazioni di credito a Custodia Valore, a supporto dell’attività ordinaria oltre che a continuare a fornire servizi di information technology e di supporto alla società.

Il corrispettivo incassato da Creval per la transazione ammonta a 38 milioni di euro, corrispondente a una plusvalenza lorda di circa 33 milioni di euro, fornendo un importante
contributo all’utile netto dell’esercizio in corso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’operazione è coerente con le linee guida del Piano Industriale 2019-2023 che prevedono una maggiore focalizzazione sui business strategici per lo sviluppo di Creval, con l’obiettivo di rafforzare l’attività di banca commerciale radicata sul territorio a servizio di famiglie e PMI.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Lombardia in arrivo più restrizioni: stop a sport amatoriali e lezioni a distanza alle superiori

  • Coronavirus, focolaio tra medici ed infermieri del Morelli di Sondalo dopo una festa tra colleghi

  • Incidente mortale in Val Grosina, cade nel dirupo con il trattore: morto 53enne

  • Coronavirus, l'allarme dei medici e infermieri: «Se arriva la seconda ondata, la Lombardia non è pronta»

  • Coronavirus, ecco la nuova ordinanza di Regione Lombardia: più limitazioni per i bar e stop allo sport di contatto

  • Coronavirus a scuola, altre classi in isolamento a Bormio e Sondrio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento