rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Sostegno al tessuto produttivo / Piateda

Caro bollette: a Piateda il Comune sostiene le imprese locali

L'amministrazione della località valtellinese ha deciso di aderire al Bando energia su proposta di Confartigianato Imprese Sondrio

La “crisi energetica” e il “caro bolletta” sono i temi che campeggiano sulle prime pagine di tutti i giornali e sui tavoli della politica ad ogni livello; non vi è dibattito pubblico o privato che non metta al centro le preoccupazioni da parte delle famiglie e degli imprenditori per l’innalzamento dei costi.

A livello locale i margini di manovra sono limitati e tutta l’attenzione è rivolta al Governo nazionale e ancor più ai tavoli europei. Negli anni scorsi diverse amministrazioni comunali su proposta di Confartigianato Imprese Sondrio, si sono attivate per ridurre i costi energetici delle piccole imprese consapevoli che gli imprenditori italiani hanno sempre sostenuto un costo assai più elevato dei loro competitor stranieri. Con l’arrivo della crisi energetica Confartigianato Imprese Sondrio ha risollevato con maggior forza la questione alle stesse amministrazioni trovando una prima concreta risposta da parte dell’amministrazione comunale di Piateda guidata dal sindaco Simone Marchesini, che ha deliberato la prosecuzione del bando Energia anche per l’anno in corso sostenendo con un contributo a fronte delle spese sostenute nell’anno  2021 e quindi per alcuni mesi già interessato dai rincari.

Grazie a questa misura tutte le imprese iscritte al Registro Imprese (di tutti i settori: artigiane, commerciali, servizi, terziario e agricole) con sede legale e/o operativa nel comune di Piateda potranno usufruire di un contribuito a fondo perso sui costi energetici sostenuti nel 2021.

“L’amministrazione comunale di Piateda - hanno sottolineato con soddisfazione il presidente di Confartigianato Imprese Sondrio Gionni Gritti e il presidente della Sezione di Sondrio Mauro Maranga - ha deciso di accogliere di nuovo la nostra proposta di sostenere le imprese locali e lo hanno fatto in una fase quanto mai critica a causa dell’impennata dei costi energetici. Una scelta che merita il nostro apprezzamento e quello delle imprese del territorio che possono contare su un aiuto concreto in una fase  congiunturale difficile e critica”.

Il contributo

Con un budget di 50.000,00 euro le imprese di Piateda avranno diritto ad un contributo sulle spese sostenute durante il 2021 pari al 30% con un massimo di euro 2.000,00 e un minimo di euro 200,00. Sul sito istituzionale del Comune è pubblicato il bando e il Regolamento. In questi giorni le imprese stanno ricevendo una comunicazione da Confartigianato Sondrio che come gli anni scorsi non ha solo proposto il bando ma si è resa disponibile con il proprio Ufficio Energia, a seguire le fasi di raccolta della documentazione necessaria per accedere al contributo.

Nel complesso saranno circa una sessantina le realtà beneficiarie con un contributo medio di circa 800,00 euro. L’auspicio è che altre amministrazioni comunali diano seguito alla proposta di Confartigianato Imprese Sondrio; in passato è avvenuto e oggi la situazione è decisamente ancora più critica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro bollette: a Piateda il Comune sostiene le imprese locali

SondrioToday è in caricamento