menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Brisaola di Chiavenna": ecco il primo passo per costituire il presidio Slow Food

Della Bitta: "Crediamo che questo sia un grande obiettivo storico per la nostra città e per l'intera Valchiavenna"

Si è svolto nella giornata di venerdì 20 gennaio un importante incontro presso la sala giunta del comune di Chiavenna che ha visto la presenza dell'amministrazione comunale, del vice presidente di Slow Food Lorenzo Berlendis, del referente del presidio del "Violino di Capra" Mario Pighetti e del Consorzio Turistico della Valchiavenna.

L'occasione é stato un importante momento di riflessione e valutazione sull'esperienza del presidio del Violino di Capra. Un bilancio dell'ultimo anno estremamente positivo che ha visto, dopo una fase di stanca precedente, un grande rilancio del valore di questo presidio. L anno passato ha visto il ritorno al salone di Torino con uno strepitoso successo del Violino. É stato rinnovato il disciplinare e aggiornato alle esigenze attuali e abbiamo ricomposto un gruppo di produttori sull'intero territorio.

L'incontro segna però un passo deciso verso un nuovo obiettivo: costituire il presidio slow food della "BRISAOLA DI CHIAVENNA".

"Crediamo che questo sia un grande obiettivo storico per la nostra città e per l'intera Valchiavenna. Una specificità che trova l'eccellenza di un riconoscimento di grande valore. Ci siamo confrontati con Slow Food e abbiamo seriamente avviato questo percorso. Ora lavoreremo sulle condizioni, sui criteri, sulle modalità di produzione per provare a concretizzare questo risultato. Una giornata importante in questo senso, ci crediamo fortemente per arrivare a incoronare la Brisaola regina della nostra città e della valle che diventi strumento unico di promozione turistica" dichiara il Sindaco Luca Della Bitta.


"Abbiamo raccolto una scommessa ed una grande sfida. Come amministrazione crediamo che questo possa rappresentare una grande occasione per promuovere il territorio e sostenere l'economia della nostra città. Stiamo lavorando in forte sinergia con la comunità montana della Valchiavenna  ed il consorzio turistico e in stretta collaborazione con i produttori. Insieme a loro vogliamo provare a scrivere una nuova pagina di storia. Un percorso impegnativo ma che ci vede molto determinati" aggiunge l'assessore al Commercio e Turismo Andrea Giacomini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lupi in Valtellina e Valchiavenna, è polemica

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento