rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Economia

Cresce il bilancio di sostenibilità di A2A in Valtellina e Valchiavenna

Presentato il nono report per la provincia di Sondrio. Giussani (direttore Generazione&Trading): "Confermiamo il nostro impegno, focalizzato sulla transizione ecologica e sulla promozione di iniziative che valorizzano il contesto ambientale e comunitario"

Sempre più profondo il legame tra A2A e la provincia di Sondrio. A testimoniarlo sono i numeri presentati nella tarda mattinata di martedì 14 maggio a Sondrio da Lorenzo Giussani, direttore Strategy & Growth di A2A, alla presenza di Massimo Sertori, assessore agli Enti locali, Montagna, Risorse energetiche, Utilizzo risorsa idrica della Regione Lombardia, in occasione della nona edizione del Bilancio di Sostenibilità Territoriale di Valtellina e Valchiavenna che rendiconta le prestazioni ambientali, economiche e sociali del Gruppo sul territorio nel 2023 e i suoi piani di attività previsti per i prossimi anni.

"Nel 2023 il valore generato dal Gruppo sul territorio è cresciuto del 45% rispetto all’anno precedente, arrivando a superare i 100 milioni di euro. Di pari passo sono aumentati del 20% gli investimenti negli impianti idroelettrici della Valtellina e della Valchiavenna, che nel corso dell’anno hanno prodotto circa 2,7 TWh di energia rinnovabile, avvicinandosi ai livelli delle medie storiche. Confermiamo il nostro impegno per questi territori, da sempre strategici per A2A, focalizzato sulla transizione ecologica e sulla promozione di iniziative che valorizzano il contesto ambientale e comunitario attraverso il dialogo con tutti gli stakeholder", ha evidenziato Giussani.

Secondo i dati presentato dalla multiutility, nel 2023, il Gruppo ha generato in Valtellina e Valchiavenna un valore pari a 102,5 milioni di euro, in crescita del 45% rispetto al 2022, promuovendo attività di carattere sociale, culturale e ambientale: di questi 65,5 milioni di euro corrispondono a canoni e concessioni, 15,3 milioni di euro di costo della mano d'opera a cui si aggiungono i 13,6 milioni di euro di ordini presso oltre 40 fornitori locali (+105% rispetto all’anno precedente), principalmente piccole e medie imprese.

La Valtellina e la Valchiavenna rappresentano due territori storici per A2A, che gestisce 21 centrali idroelettriche. Grazie alle più favorevoli condizioni climatiche del 2023, la generazione di energia rinnovabile è ritornata ai valori medi degli ultimi 10 anni: in totale sono stati prodotti oltre 2.660 GWh nell’area, registrando un incremento del 46% rispetto al 2022 e contribuendo a evitare l'emissione di più di 1 milione di tonnellate di CO2. Questo aumento della capacità produttiva è stato accompagnato da sostanziali risorse per rafforzare l'innovazione tecnologica delle infrastrutture locali. Gli investimenti - cresciuti del 22% - hanno raggiunto un totale di 12 milioni di euro e sono stati destinati prevalentemente (11,5 milioni) alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle centrali idroelettriche, essenziale per garantire la sicurezza degli impianti e l'efficientamento delle loro performance. Tra gli interventi principali, l'ammodernamento della struttura di Isolato in Valchiavenna e le opere di mitigazione degli eventi di piena in Alta Valtellina. "Pur in una situazione di incertezza per quanto riguarda l'intero settore, non stiamo rallentando per quanto riguarda gli investimenti sugli impianti", ha aggiunto Giussani.

Mobilità sostenibile e comunità

Parallelamente, in sinergia con gli enti e le comunità locali, A2A ha continuato a supportare lo sviluppo della mobilità sostenibile attraverso la propria rete di ricarica nella Provincia: sono stati 529mila i chilometri percorsi a emissioni zero, iniziativa coerente con l’obiettivo aziendale di ridurre l’impatto ambientale e semplificare l’esperienza d’uso del viaggiare elettrico. Un pilastro fondamentale di questa strategia è la Ciclovia dell'Energia, "una pista ciclabile in Alta Valtellina dedicata agli e-bikers che offre un'esperienza unica di connessione con il paesaggio combinando sport, turismo e sostenibilità".

La Ciclovia dell’Energia è stata tra le principali location delle «Giornate dell’Acqua»: il Gruppo ha infatti scelto la Valtellina e la Valchiavenna come cornice per celebrare dal 28 al 30 luglio l’importanza della risorsa idrica attraverso l’apertura al pubblico degli impianti idroelettrici e all’organizzazione di eventi musicali presso gli stessi. Più di 2.000 partecipanti hanno preso parte a queste attività di sensibilizzazione sull’uso consapevole dell’acqua e sul suo ruolo fondamentale in questo territorio.

L’impegno di A2A in Valtellina e Valchiavenna va oltre la produzione e la distribuzione di energia 100% green, abbracciando anche il sociale. Nel 2023 sono state erogate 5.513 ore di formazione al personale e circa 700 tra studenti e docenti sono stati coinvolti in percorsi educativi (come «Futuro in circolo») e visite guidate – sul campo e virtuali, attraverso gli innovativi Virtual Tour – per illustrare il funzionamento e i benefici delle infrastrutture sul territorio.

La morte di Amilcare Marchetti

Infine Giussani ha voluto ricordare Amilcare Marchetti, l'operaio tiranese di 54enne tragicamente annegato nell'invaso A2A di Sernio, nella serata del 25 novembre scorso. "Il 2023 è stato un anno positivo, ma è stato segnato da un evento drammatico visto che, verso la fine dell'anno, un collega ha perso la vita in un incidente. È un fatto che ci ha molto segnato, per questo trovo giusto ricordarlo in questa sede". 

"Al di là delle dinamiche, su cui si sta ancora indagando, per noi quanto avvenuto è uno stimolo fortissimo a lavorare e a concentrarci ancora di più sul tema della sicurezza. Il contesto di A2A, quello dell'idroelettrico in particolare, da sempre è caratterizzato da tassi di infortuni molto molto bassi, prossimi allo zero. Questo ci ha pungolato, purtroppo, a renderci conto che non esiste l'azzeramento dei rischi e si sta traducendo in iniziative di valutazione, sensibilizzazione e coinvolgimento delle persone sul fronte della sicurezza. È una tema di responsabilità che sentiamo di dover onorare", ha concluso il direttore Strategy & Growth di A2A.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cresce il bilancio di sostenibilità di A2A in Valtellina e Valchiavenna

SondrioToday è in caricamento