rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Economia

BPS viaggia anche in Svizzera: +72% nell'ultimo anno

Il 2023 è stato un anno record anche oltre confine per la Banca Popolare di Sondrio. Intanto l'agenzia S&P Global alza i suoi rating

L’Assemblea generale ordinaria della Banca Popolare di Sondrio (SUISSE) SA, istituto di credito di diritto elvetico con sede a Lugano, controllato al 100% dalla Banca Popolare di Sondrio, ha approvato, lunedì 26 febbraio 2024, il bilancio dell'esercizio 2023, 28° dalla fondazione. L'utile netto ha cifrato franchi svizzeri 28.165.000 (+72% rispetto all’esercizio 2022), miglior risultato storicamente realizzato. Un risultato che fa il paio con quanto attenuto, sempre nel 2023, dalla "casa madre".

La raccolta complessiva è incrementata alla cifra di 5.633.000.000 franchi svizzeri (+4%) di cui 3.411.000.000 franchi svizzeri (-3%) quale raccolta diretta e 2.222.000.000 franchi svizzeri (+16%) quale indiretta. Gli impieghi sono aumentati a 5.529.000.000 franchi svizzeri (+3%) di cui 4.977.000.000 franchi svizzeri (+4%) quali crediti ipotecari, a valere quasi esclusivamente su immobili residenziali, e 552.000.000 franchi svizzeri (-6%) quali altri crediti.

BPS (SUISSE) ha riservato, così come la casa madre, particolare attenzione all’ambito ESG (Environmental, Social, Governance) con investimenti nei campi informatico e organizzativo, nonché nella formazione del personale. A testimonianza della volontà di rispondere, a livello locale, ai bisogni della clientela, la struttura della Banca Popolare di Sondrio (SUISSE) SA conta a oggi 21 presenze operative, di cui una nel Principato di Monaco, oltre all’unità virtuale Direct Banking e all’ufficio di rappresentanza di Verbier (Canton Vallese).  

L’Assemblea ha altresì deliberato il pagamento di un dividendo pari a 4.050.000 franchi svizzeri e destinato il versamento della differenza dell’utile, pari a 24.115.000 franchi svizzeri a riserva legale da utili. Il patrimonio netto si è incrementato a 467.146.000 franchi svizzeri.

Il giudizio di S&P Global

Nella stessa giornata l'agenzia di rating S&P Global, a conclusione del processo di valutazione, ha assegnato a Banca Popolare di Sondrio SpA i seguenti rating:

  • Stand alone credit profile: “BBB-”
  • Long-term Issuer Credit Rating: “BBB-”
  • Short-Term Issuer Credit Rating: “A-3”
  • Long-term Resolution Counterparty Rating: “BBB"
  • Short-term Resolution Counterparty Rating: “A-2”

La prospettiva riguardante tutti i rating assegnati è valutata Stabile. I positivi rating assegnati riflettono l’apprezzamento per l’elevata patrimonializzazione, il positivo track record nella gestione del rischio, il potenziale di sviluppo correlato alla consolidata presenza della Banca nelle regioni più sviluppate del Paese.

“La valutazione della primaria Agenzia S&P Global è per noi motivo di grande soddisfazione perché riflette gli ottimi risultati conseguiti in questi anni, stando sul mercato con una strategia chiara e distintiva. Essere valutati investment grade vuol dire riconoscere la capacità della banca di esprimere ai vari livelli - redditività, efficienza e patrimonializzazione - indicatori di eccellenza, premessa per continuare nel consolidato percorso di crescita, puntando sull’innovazione, sulla internazionalizzazione a favore delle aziende, sulla presenza territoriale nelle aree ad alto potenziale di sviluppo economico, senza dimenticare gli aspetti sociali insiti nella mission aziendale, che è quella di fare banca nell’interesse di famiglie e imprese e di tutti gli stakeholders”, ha commentato Mario Alberto Pedranzini, Consigliere delegato e Direttore generale di Banca Popolare di Sondrio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

BPS viaggia anche in Svizzera: +72% nell'ultimo anno

SondrioToday è in caricamento