L'operazione

Autorino cresce e si espande: acquistata Mercedes-Benz Varsavia

Autotorino S.p.A. ha siglato l’accordo per l’acquisto dell’intero pacchetto azionario di Mercedes-Benz Varsavia Sp.z.o.o. da Mercedes-Benz Polonia Sp.z.o.o. Sarà così la prima sede estera per Autotorino, che mantiene la governance in Italia: una nuova sfida verso un mercato dalle grandi opportunità. L’annuncio segue un primo trimestre di crescita: +8,9% vendite, +2,7% passaggi service, +24% fatturato

Dopo un 2023 chiuso con solidi risultati e un’incisiva crescita sul territorio nazionale (con l’ampliamento della rete alla città di Roma), Autotorino conferma il trend positivo anche nel primo trimestre 2024 e annuncia il primo passo del suo percorso di internazionalizzazione in ambito europeo: il 6 maggio è stato siglato con Mercedes-Benz Polonia l’accordo di acquisto dell’intero pacchetto azionario della filiale di Varsavia. Un passo che conferma la competitività su scala europea del modello manageriale ‘made in Italy’ di Autotorino.

La transazione comprende tutti i mandati ufficiali della filiale di Varsavia: quello di vendita di vetture e di veicoli commerciali leggeri Mercedes Benz, nonché l’usato e i servizi di assistenza, di finanziamento e assicurazione veicoli. Nel 2023 Mercedes-Benz Varsavia ha venduto più di 3.000 veicoli (nuovo e usato). Gli oltre 150 collaboratori della filiale saranno i primi colleghi esteri della grande squadra Autotorino, con cui condivideranno il medesimo obiettivo: servire sempre meglio gli oltre 3 milioni di persone dell’area metropolitana di Varsavia. Come richiesto dalla normativa vigente, il perfezionamento dell’acquisizione è soggetto all’approvazione dell’Autorità Antitrust polacca. Se approvata, la transazione sarà completata nella seconda parte del 2024. 

Già azienda leader nel settore automotive italiano e unica rappresentante del nostro Paese nei principali 50 operatori della ICDP European Biggest Dealers’ Guide (in cui ha raggiunto il 31° posto per dimensione nell’edizione 2023), Autotorino si misura con il primo mercato estero raccogliendo la nuova esaltante sfida di declinare il proprio modello aziendale fuori dal mercato domestico: la Polonia conta il 5° parco circolante europeo (26,4 milioni di vetture) e, con 475.000 veicoli immatricolati, nel 2023 ha rappresentato il 6° mercato della UE (dati ACEA).

 “Il passo odierno è maturato nei nostri 59 anni di storia, grazie a un team eccezionale e a partnership consolidate nel tempo, come quella iniziata nel 2007 con Mercedes-Benz e siamo onorati e motivati nell’affrontare questa ‘prima’ internazionale con un partner così importante”. - commenta Plinio Vanini, presidente di Autotorino - Entrare sul mercato europeo ci consente di aprirci a nuove opportunità di business, sempre con tanta attenzione  al confronto e alla collaborazione con i nostri partner strategici, e di accrescere ancora di più le competenze della nostra squadra” aggiunge Vanini, che conclude: “La fiducia costante dei nostri clienti e i risultati conseguiti nel tempo ci rendono ottimisti nell’affrontare il nuovo progetto: il nostro modello gestionale, basato sulla vicinanza ai territori, sull’ascolto delle persone e sull’uso abilitante delle tecnologie si è dimostrato più volte vincente nell’integrazione di nuove realtà. Questo accordo, come gli altri successi della nostra azienda, è il coronamento di un lavoro di squadra, per cui voglio ringraziare in particolare il Consigliere Delegato e Direttore Generale Stefano Martinalli, il Vicepresidente Mattia Vanini e il Direttore dello Sviluppo Rete Internazionale Radek Jelinek, insieme a tutte le persone di Autotorino.”

L’annuncio dell’accordo propedeutico alla acquisizione internazionale di Autotorino segue gli importanti risultati dell’anno 2023 (63mila vetture vendute e più di 600.000 interventi d’officina per un fatturato di 2,1 miliardi, +30% sul 2022) e la chiusura del primo trimestre dell’esercizio 2024, in cui l’azienda registra un volume d’affari pari a 640 milioni di Euro (+24% sul primo trimestre 2023), con un incremento di clienti che si rivolgono sia per l’acquisto di veicoli nuovi o usati (+8,9%) e per i servizi di assistenza (+2,7%). Il piano di sviluppo di Autotorino non si ferma: nei prossimi tre anni investirà 90 milioni di euro nel rinnovo dei punti vendita italiani e nello sviluppo di nuove franchising.

Autotorino si è avvalsa della consulenza legale di Osborne Clarke e per la consulenza strategica di DGM consulting.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autorino cresce e si espande: acquistata Mercedes-Benz Varsavia
SondrioToday è in caricamento