rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
votazione

Assemblea soci Banca Popolare di Sondrio, vince la continuità

A prevalere la lista presentata dall'attuale management. Venosta: "Determinati a guidare il Gruppo BPS nel segno di una crescente partecipazione di tutti gli Azionisti e di un’evoluzione, senza strappi, per cogliere le sfide di oggi e di domani con metodo, impegno e lungimiranza"

Nella mattinata di sabato 30 aprile si è svolta l'assemblea dei soci della Banca Popolare di Sondrio, la prima dopo il passaggio in società per azioni. All'incontro, avvenuto con votazione tramite il Rappresentante Designato, hanno partecipato oltre 6.100 soci, pari a circa il 48% del capitale sociale. Molto attesa la votazione per il rinnovo dei membri del CdA. A vincere la lista di continuità, quella presentata dal Consiglio di Amministrazione uscente. 

"A esito delle votazioni, la lista che ha ottenuto il maggior numero di voti è risultata la Lista n. 1 con n. 115.910.090 voti. La Lista n. 2 ha ottenuto n. 102.310.974 voti. Sono quindi risultati eletti per il triennio 2022-2024, ai sensi di statuto, i signori: Venosta prof. avv. Francesco, Falck dott. ing. Federico, Doro avv. Anna (amministratore indipendente), Cordone dott. ing. Nicola (amministratore indipendente), Rossi dott.ssa prof.ssa Serenella (amministratore indipendente), tratti dalla “Lista n. 1” presentata dal Consiglio di amministrazione" si legge in una nota BPS.

"Sono stati riconosciuti e confermati i valori che hanno guidato e contraddistinto la nostra banca in 151 anni di storia: prima di tutto l’importanza dei territori in cui operiamo e della vicinanza alle rispettive comunità, alle famiglie e alle imprese, che sono il nostro grande patrimonio. Si rafforza cosi ulteriormente la fiducia nel modello di fare banca che ci caratterizza e ci differenzia da sempre, premiando il valore della continuità accompagnato da una forte vocazione all’innovazione, espressione delle linee guida che hanno ispirato pure la composizione della lista che ha ottenuto la maggioranza dei voti dei nostri soci, che ringraziamo. Un doveroso grazie a “Insieme per la Popolare”, l’associazione che, in piena autonomia, ha coagulato oltre il 3% dei Soci. Un risultato importante nei numeri, ancor più nel significato" commenta l'attuale management.

"Siamo certi che il CdA, nella nuova composizione, anche grazie a nuove competenze e professionalità e con l’appoggio di tutta la struttura, si impegnerà con massima dedizione per garantire alla Banca un futuro sempre più sostenibile, solido e profittevole, cogliendo le opportunità di sviluppo che si presenteranno e che verranno perseguite con determinazione. Ai consiglieri rag. Cristina Galbusera e Domenico Triacca, che hanno terminato il loro
mandato, un pensiero di gratitudine per il fattivo e costruttivo apporto. Intendiamo intensificare ulteriormente il dialogo e il confronto che abbiamo con tutti i nostri stakeholder, per implementare una strategia di crescita che preservi, oltre alle nostre radici, anche la competitività della nostra Banca" prosegue la nota.

Soddisfatto Venosta

Soddisfazione per il presidente uscente Francesco Venosta. "I numeri di questa nostra prima Assemblea ordinaria da società per azioni rappresentano un forte messaggio di partecipazione alla vita della Banca, che
Azionisti piccoli e grandi credo abbiano voluto dare, così ribadendo il loro sincero interesse per un’evoluzione prospera e di lungo corso del Gruppo. Esprimo la mia soddisfazione per l’affluenza, evidentemente alta, che ha contraddistinto questo momento. Assieme agli altri Consiglieri eletti e al Consiglio di amministrazione tutto, raccolgo le indicazioni dei nostri Azionisti e ribadisco la nostra determinazione a guidare il
Gruppo BPS nel segno di una crescente partecipazione di tutti gli Azionisti e di un’evoluzione, senza strappi, del nostro modo di essere Banca, per cogliere le sfide di oggi e di domani con metodo, impegno e lungimiranza" ha dichiarato.

Altri punti all'ordine del giorno

L'Assemblea ha approvato la relazione degli amministratori sulla gestione, il bilancio al 31 dicembre 2021, chiuso con un utile netto di 212,099 milioni di euro, e il riparto dell'utile stesso, che prevede la distribuzione di un dividendo unitario lordo di 0,20 euro, cedola n. 44. "Il pagamento del dividendo, considerato che lo stacco avverrà, secondo le vigenti disposizioni, il 23 maggio prossimo, decorrerà dal 25 maggio 2022. Il predetto utile netto è quindi destinato come segue: dividendo € 90,677 milioni; riserve € 121,122 milioni; fondo beneficenza € 0,3 milioni". 

Il bilancio consolidato dell'esercizio 2021 del Gruppo bancario Banca Popolare di Sondrio rassegna un utile netto di € 268,634 milioni, +152,01%. A livello consolidato, la raccolta diretta da clientela segna € 39.304 milioni, +10,53%. La raccolta indiretta si attesta, ai valori di mercato, a € 40.982 milioni, +17,77%; quella assicurativa somma € 1.909 milioni, +11,19%. La raccolta complessiva da clientela si posiziona quindi a € 82.195 milioni, +14,04%. I finanziamenti a clientela sommano € 31.059 milioni +5,72%. Le sofferenze nette sono pari allo 0,62% dei crediti verso la clientela.

Il patrimonio netto consolidato, compreso l’utile d’esercizio, ammonta al 31 dicembre 2021 a € 3.270,494 milioni, con un aumento sul 31 dicembre 2020, di € 272,923 milioni, +9,10%, determinato dalla contabilizzazione dell’utile dell’esercizio in rassegna, nonché dall’incremento delle riserve. Quanto ai requisiti patrimoniali, al 31 dicembre 2021 il CET1 Capital Ratio segna 15,78%, il Total Capital Ratio 18,88% (phased-in). Il Texas Ratio, calcolato come rapporto tra il totale dei crediti deteriorati netti e il patrimonio netto tangibile, si attesta al 25,8%.

L’Assemblea ha approvato il mandato al Consiglio di amministrazione per l’acquisto e l’alienazione di azioni proprie ai sensi dell’articolo 8 dello statuto sociale, secondo il disposto degli articoli 2357 e 2357-ter del codice civile. L’importo a disposizione del Consiglio di amministrazione per effettuare acquisti di azioni sociali, iscritto in bilancio alla voce «Riserve», è stato determinato in € 30 milioni. Nel decorso periodo 11 maggio 2021-29 aprile 2022, da parte della banca non sono state effettuate negoziazioni. Il portafoglio titoli di proprietà conteneva pertanto, sia a inizio e sia a fine periodo, n. 3.650.000 azioni sociali, per un controvalore di € 25.321.549. L’Assemblea ha inoltre autorizzato il Consiglio di amministrazione a utilizzare, al servizio del Piano dei compensi 2022 basato su strumenti finanziari per il personale più rilevante, così come identificato nelle Politiche di remunerazione approvate dall’Assemblea, azioni ordinarie Banca Popolare di Sondrio già in carico alla banca fino a un controvalore complessivo massimo di euro 490.000.

Infine l’Assemblea ha determinato il compenso annuo a favore del Consiglio di amministrazione nel rispetto delle vigenti «Politiche retributive del Gruppo bancario Banca Popolare di Sondrio». Ai sensi dell’articolo 22 dello statuto sociale, il Consiglio di amministrazione, composto da quindici membri, si rinnova per un terzo ogni esercizio. Per l'elezione di cinque amministratori per il triennio 2022/2024 erano state regolarmente depositate nei termini di legge due liste: la “Lista n. 1” - presentata dal Consiglio di amministrazione- e la “Lista n. 2” - presentata da n. 13 azionisti per una percentuale di partecipazione complessivamente detenuta nel capitale della Banca Popolare di Sondrio pari al 6,36389%.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assemblea soci Banca Popolare di Sondrio, vince la continuità

SondrioToday è in caricamento