rotate-mobile
Contributo per la ripartenza

Aree interne, 1,3 milioni di euro alle imprese della Valchiavenna per la ripresa economica

Sono state presentate dal territorio della valle del Mera 51 domande per investimenti complessivi di poco superiori ai 3 milioni di euro

L’emergenza pandemica ha messo in difficoltà tutto il sistema economico imprenditoriale: per questo, attraverso la strategia nazionale delle Aree Interne è stata formulata dagli amministratori locali una proposta a Regione Lombardia per favorire iniziative di sostegno volte a contrastare la crisi economica.

Le domande accolte

La proposta è stata accolta e declinata in una misura per favorire la ripresa delle attività dei settori maggiormente colpiti dalla crisi pandemica, con particolare riferimento al tessuto economico e sociale delle aree interne lombarde con l'obiettivo di sostenere le piccole medie imprese che vogliono investire in innovazione in ambiti di sviluppo quali la transizione digitale, la transizione green e la sicurezza sul lavoro. Il bando proposto aveva una dotazione finanziaria complessiva per tutte le aree interne regionali pari a 3,8 milioni di euro. L’agevolazione prevista è concessa nella forma tecnica di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese complessive ammissibili nel limite massimo di 40.000 euro per soggetto beneficiario. Le spese ammissibili presentate in domanda devono essere almeno pari a euro 15.000 euro: in Valchiavenna sono state presentate 51 domande, con investimenti complessivi pari a 3.051.506,82 euro e richieste di agevolazioni ovvero contributo a fondo perso pari ad 1.366.325,39 euro. Tali progetti dovranno essere conclusi entro il 22 ottobre 2022.

La strategia

Lo scenario desiderato espresso nei documenti strategici della strategia Aree Interne ha sempre posto l’accento sulla qualità della vita e del lavoro dei resistenti declinato successivamente nel risultato atteso e cioè quello del “consolidamento/miglioramento delle condizioni di vita attuali e future della popolazione locale e dell’attrattività territoriale”, risultato di un percorso che intendeva ed intende promuovere lo sviluppo del territorio assumendo il turismo quale vetrina del saper fare locale e rispondendo ad esigenze ampiamente manifestate dalle comunità locali.

Per questo la strategia d’area della Valchiavenna ha sempre considerato un fattore strategico per la crescita e lo sviluppo dell’economia locale, il sostegno ai settori economici considerati anche in chiave di attrattività e fruibilità del territorio, di sostegno alla qualità e alla vivacità del tessuto urbano, di valorizzazione e promozione integrata delle risorse attrattive esistenti sul territorio.

La voce del territorio

“La Valchiavenna - sottolinea il Presidente della Comunità Montana della Valchiavenna, Davide Trussoni - ha dimostrato ancora una volta, con i numeri, la propria vivacità in termini di investimenti che evidenzia la voglia degli operatori economici locali di “buttarsi alle spalle” un periodo tanto difficile e cominciare a riprogrammare una ripresa delle attività in maniera nuova e convinta, preparandosi al meglio per le sfide future. Grazie a Regione Lombardia ed in particolare all’assessore Massimo Sertori per aver voluto riprogrammare importanti risorse mettendole a disposizione delle PMI come richiesto dal territorio”.

“Regione Lombardia ha recepito l’istanza pervenuta dal territorio - spiega l’assessore regionale a enti locali, montagna e piccoli Comuni, Massimo Sertori - intercettando una esigenza reale che era quella di dare sostegno alle piccole e medie imprese del territorio che, a causa delle limitazioni imposte per l’emergenza sanitaria, sono state penalizzate”. “Oltre 1, 3 milioni a fondo perduto – conclude Sertori - che permetteranno di sviluppare investimenti per oltre 3 milioni di euro. Grazie alla strategia delle Aree Interne mettiamo in campo un importante e concreto aiuto per le aziende di questo comprensorio”.

Tutto questo senza dimenticare che proprio Regione Lombardia ha appena promosso un altro bando per la ripresa economica delle zone montane.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aree interne, 1,3 milioni di euro alle imprese della Valchiavenna per la ripresa economica

SondrioToday è in caricamento