menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

È boom in Valchiavenna per l' "All you can eat montanaro”

La Valchiavenna è la patria dei Crotti, ovvero grotte naturali climatizzate  da un soffio d'aria, chiamato localmente “Sorèl”

È boom di visite ed avventori in Valchiavenna  per l' "All You Can Eat Montanaro”, il primo ad offrire la formula "mangia quanto vuoi" abbinata ai prodotti tipici locali come sciatt e pizzoccheri bianchi della Valchiavenna, insieme ad altre prelibatezze rigorosamente locali.

La formula "mangia quanto vuoi" è nata qualche tempo fa in un crotto, precisamente al Crotto Quartino, i cui proprietari hanno pensato bene di applicare la famosa formula abbinata però solo ai piatti tipici chiavennaschi. Sono ormai in tanti il venerdi sera a prendersi una meritata pausa per partire alla volta della Valchiavenna, per rimpinzarsi come  cotechini con le specialità del posto. E con una trattoria che ha come motto "Appendi la bilancia al chiodo almeno una sera a settimana. E’ per una buona causa" non si scherza per niente.

La Valchiavenna è la patria dei Crotti, ovvero grotte naturali climatizzate  da un soffio d'aria, chiamato localmente “Sorèl”, che spira dagli anfratti dei massi, dove da sempre, vengono conservati ed affinati bresaola, formaggi e vino. Da queste parti sono talmente attaccati alla tradizione gastronomica locale tanto da rifiutare qualsiasi altra opzione. Tanto da far dichiarare con orgoglio a Fabio e Mauro Salini, i 2 simpatici titolari del Crotto Quartino, nonché gli inventori dell'All You Can Eat Montanaro “Pizza? Mai vista una. Bolognese? Per noi è una ragazza emilianaIl purè? Il piatto forte dell’ospedale...”. Tutto chiaro no? Da loro ci si riempie di salumi, sciatt, pizzoccheri bianchi della Valchiavenna, costinesalsiccetta e polenta taragna come se non ci fosse un domani. Tutto, naturalmente innaffiato in abondanza con il “Vìn del Quartìn”, nettare artigianale per cucina tipica e terrore degli astemi.

La formula magica offerta dai 2 geni della cucina chiavennasca prevede 20€ a persona per mangiare in abbondanza i piatti tipici del posto, tutto incluso, compresa acqua, vino e caffè Formula che attira al Crotto Quartino visitatori da ogni dove, tantissimi da Milano, e che numeri alla mano ha portato al raddoppio delle presenze nel locale. Fabio e Mauro hanno ereditato l’autentica cucina della Valchiavenna dal 1930, che prevede piatti abbondanti e ben conditi, con burro. Negli anni si sono sempre sforzati nel perfezionare qualitativamente la proposta, selezionando prodotti sempre migliori, migliorando l’identità territoriale e non propongono altro, perché da buoni chiavennaschi dicono di non esserne capaci di proporli. Il Crotto Quartino nasce infatti negli anni ’30, come dopo lavoro, ci si ritrovava a giocare a bocce o a carte bevendo vino. Poi con il tempo poco alla volta, si è trasformato, iniziando a proporre anche cucina calda, arrivando fino al menu specializzato che viene proposto oggi. 

Ma perché la scelta della proposta All you can eat? “E’ nata per caso” – dicono i proprietari Fabio e Mauro “in tempi non sospetti, quando il boom di questa formula e l’invasione dei ristoranti di questa tipologia, soprattutto dalle nostre parti, non era ancora esplosa, come serata “premio” per i nostri clienti.” Poi continuano: “I maligni dicono che le attività che fanno questo tipo di proposte sono alla frutta, al gancio, tempo zero e sono chiusi. Beh, noi siamo sulla cresta da un bel po’ di tempo e non abbiamo certo intenzione di schiodarci da qui. Da noi niente crisi, nemmeno col binocolo, per fortuna i nostri clienti ci vogliono bene, e speriamo di continuare così” Con questa iniziativa hanno voluto dare la possibilità ai propri avventori di scegliere liberamente dal menu e farsi una mangiata lasciandosi andare un po’ più del solito, senza guardare le calorie e senza guardare la spesa che è fissata prima.“La serata non è certo pensata per fare cassetto” specificano Mauro e Fabio, “la pagnotta al venerdì sera non esce, considerando anche i brutti ceffi che ci vengono a fare visita e che non si fanno certo intimorire davanti a piatti abbondanti…”. 

Come funziona quindi l’All you can eat di Sciatt e Pizzoccheri bianchi? "Mangi quanto vuoi, e bevi quanto vuoi. Punto. Con la sola regola di ordinare poco per volta, nessuno dello staff limiterà le ordinazioni e l’unica richiesta è quella di rispettare il cibo. Ciò che si avanza lo si potrà portare a casa, pagandolo a prezzo pieno, ben inteso. Mangiare a volontà è ok, ma sprecare è peccato e non si fa"

Insomma, al Crotto Quartino non manca proprio niente e per i temerari che volessero avventurarsi per le sue strade (il Crotto Quartino si trova a S. Croce di Piuro, in Provincia di Sondrio, 5 km dopo il paese di Chiavenna, in direzione Passo del Maloja e Sankt Moritz) consigliamo una sola cosa: andate piano e ordinate...poco per volta!        

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento