Svolta green / Talamona

Talamona, lo stabilimento della Baker Hughes verrà alimentato da energia rinnovabile

Anche l'impianto valtellinese è tra i sette inclusi nell'accordo sottoscritto dall'azienda con Shell Energy Italia

Baker Hughes, azienda di tecnologia al servizio dell’energia ha annunciato oggi un nuovo accordo con Shell Energy Italia: il Power Purchase Agreement (PPA), della durata di otto anni, vedrà Shell Energy Italia fornire energia rinnovabile a sette stabilimenti italiani del business Industrial & Energy Technology (IET) di Baker Hughes, energia proveniente dall’impianto fotovoltaico di Shell attualmente in costruzione a Pulsano (Taranto). Tra questi sette impianti italiani anche quello di Talamona. L'accordo consentirà la riduzione di 6.800 tonnellate di emissioni CO2 equivalenti (CO2e) all'anno, con una riduzione del 13% delle emissioni, pari a circa 1.200 automobili a benzina in meno in circolazione ogni anno.

L'annuncio fa seguito a un Protocollo d’Intesa firmato nel 2021 per potenziare la collaborazione tra le due aziende, nell’ambito del più ampio impegno comune alla decarbonizzazione dei settori dell’energia e dell’industria.

"Questo accordo segna una tappa significativa sia in Italia che a livello globale. Stiamo lavorando insieme a Shell per investire in progetti vitali di energia rinnovabile che supporteranno sia la decarbonizzazione delle nostre strutture produttive che la creazione di un sistema energetico più pulito e sostenibile per il Paese - ha dichiarato Davide Marrani, vicepresidente Operations IET, Baker Hughes -. Questo accordo ci mette sulla strada giusta per raggiungere il nostro impegno di riduzione delle emissioni di CO2 del 50 percento entro il 2030, e all’obiettivo net zero entro il 2050".

"Oggi andiamo ad aggiungere un ulteriore, importante tassello nella nostra strategia di sostenibilità, che ci vede impegnati, come azienda di tecnologia a servizio dell’energia e dell’industria, anche nello sviluppo di soluzioni sempre più efficienti e innovative per supportare la transizione energetica - ha aggiunto Paolo Noccioni, presidente di Nuovo Pignone, IET, Baker Hughes, intervenuto in occasione della cerimonia di posa del primo pannello del nuovo impianto di Shell Energy Italia -. E’ un percorso di lungo periodo in cui la collaborazione con altre aziende, con le istituzioni che rappresentano il territorio e, più in generale, con le comunità in cui si opera, è fondamentale per poter raggiungere quegli obiettivi di sostenibilità che sono irrinunciabili per la nostra società“.

"Shell Energy Italia è un importante fornitore di energia, in grado di rispondere alle esigenze di mercato offrendo soluzioni avanzate di gestione delle commodities energetiche a oltre 700 grandi clienti industriali - ha sottolineato Gianluca Formenti, CEO di Shell Energy Italia -. Il contratto di fornitura firmato con Baker Hughes per l’impianto di Zamboni è una conferma tangibile della nostra capacità di creare un collegamento diretto tra la nostra produzione e la domanda di energia da fonti rinnovabili, posizionandoci come un'azienda energetica integrata".

Lo sviluppo sostenibile è un importante catalizzatore dell'accordo: sono state implementate, infatti, diverse misure per proteggere e migliorare la biodiversità locale, tra cui la rinaturalizzazione di una zona precedentemente incolta, la progettazione di strutture per la riproduzione e corridoi ecologici di specie vegetali autoctone per consentire la nidificazione di uccelli stanziali, l'attrazione di insetti impollinatori e il miglioramento della salute e della qualità del suolo.

Il Power Purchase Agreement annunciato oggi completa un accordo simile firmato da Baker Hughes nel 2019 per coprire le esigenze energetiche dei propri stabilimenti in Texas, negli Stati Uniti, e si aggiunge alle iniziative già in essere in diversi siti di Baker Hughes in Italia - Firenze, Massa, Bari Talamona e Vibo Valentia - dove sono stati installati pannelli solari negli ultimi anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Talamona, lo stabilimento della Baker Hughes verrà alimentato da energia rinnovabile
SondrioToday è in caricamento