rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
ristoranti

Guida Michelin 2023, è una tripletta per la provincia di Sondrio

Il prezioso riconoscimento alla "Lanterna Verde" di Villa di Chiavenna, a "La Preséf" della Fiorida a Mantello e al "Cantinone" di Madesimo. Le motivazioni

Tre stelle Michelin per i ristoranti della provincia di Sondrio nella prestigiosa Guida Michelin 2023. La giuria si è pronunciata durante la serata di martedì 8 novembre assegnando le tre stelle, una a testa, alla "Lanterna Verde" di Villa di Chiavenna di chef Roberto Tonola, a "La Prese?f" della Fiorida a Mantello di chef Gianni Tarabini e al "Cantinone" di Madesimo di chef Stefano Masanti. A quest'ultimo anche una stella verde per la sostenibilità, riconoscimento già dato alla "Lanterna" nel 2021 e alla "Fiorida" lo scorso anno.

Le motivazioni 

Lanterna Verde

"D'inverno, la sala interna, classica e accogliente, vi coccolerà con il calore del camino; d'estate sarà la piacevolezza del giardino a conquistarvi. In entrambe le stagioni, la cucina riesce sempre a tenere in equilibrio ricette tradizionali ed altre più contemporanee, strizzando l'occhio alla territorialità ed al pesce di lago in particolare. Artefice di tutto ciò è la famiglia Tonola, riferimento per l'accoglienza gourmet dell'intera provincia (e non solo) ormai da 40 anni. Ancor più oggi, grazie all'unione di forze diverse: quelle del giovane Roberto che si destreggia in cucina accendendo l'anima moderna, nonché quelle affermate dei genitori che seguono la sala e suggeriscono preziosi consigli sulla scelta enoica".

chef Roberto Tonola-2

La Prese?f

"Affacciata sul giardino interno, un’accogliente stua valtellinese in legno di pino cembro dal profumo arboreo, dove gustare raffinatezze locali e verdure provenienti dall’orto di proprietà. Ingredienti a km zero – la struttura consta di mangiatoia (preséf, in dialetto), nonché caseificio propri! - e sperimentazione visiva sensoriale sono i tratti distintivi della sua cucina estremamente legata al territorio con pesci di lago, cacciagione, bitto DOP e perfino un tartufo valtellinese. Due sono i percorsi degustazione: uno più creativo di 7 portate e uno più tradizionale di 4. Accoglienti camere dotate di ogni confort e una moderna spa".

chef Gianni Tarabini-2

Cantinone

"Stagionalità, natura e territorialità sono gli architravi della cucina dello chef-patron Stefano Masanti. Grande attenzione viene, infatti, riservata ai piccoli produttori locali - dal mirtillo rosso di Madesimo ai maiali e manzi locali – ma c’è anche un’eccellente bresaola fatta in casa, nonché molte leccornie acquistabili nella boutique gastronomica in paese. Appuntamento a Madesimo, dunque, con due imperdibili tappe: il famigerato canalone per esperti sciatori e Il Cantinone, un angolo gourmet coccolati dall'ottima accoglienza di Raffaella, abile maître e sommelier di lunga data".

Cantinone - stella verde 2023

"Fonti rinnovabili producono energia elettrica e termica grazie a pannelli solari termici ed elettrici, mentre l’illuminazione è garantita da led a basso consumo energetico. Versante “acqua”, l’intera struttura è collegata alla rete di riciclo della Comunità Montana della Valchiavenna che ricicla totalmente le acque utilizzate, sia bianche che nere."

chef Masanti Stefano-2

Edizione eccezionale

Con un numero eccezionale di 385 stelle la Guida Michelin 2023 mostra un nuovo record di qualità per la gastronomia in Italia, uno dei campi in cui il Bel Paese eccelle senza indugi. Quest’anno più che mai, ancora tanti giovani chef premiati con le stelle, 20 sotto i 35 anni, e in totale un numero eccezionale di nuove stelle, 40, anche in piccole località di provincia.

Il Pierino allunga una striscia aperta nel 1974, un record di longevità invidiabile, una bella soddisfazione per il fondatore Pierino e per il figlio Theo. Per quanto riguarda "Bianca", invece, si tratta della seconda consecutiva dopo la prima assegnata nella Guida Michelin 2022.

Una stella Michelin in Lombardia: a chi è andata

Albavilla - Il Cantuccio
Bergamo - Casual
Bergamo - Impronte
Calvisano - Al Gambero
Campione d'Italia - Da Candida
Cavernago - Il Saraceno
Cernobbio - Materia
Como - I Tigli in Theoria
Como - Kitchen
Corte Franca - Due Colombe
Crema - Vitium N
Desenzano del Garda - Esplanade
Fagnano Olona - Acquerello
Gardone Riviera - Lido 84
Gargnano - La Tortuga
Lallio - Bolle N
Laveno - La Tavola
Lomazzo - Trattoria Contemporanea N
Madesimo - Il Cantinone e Sport Hotel Alpina
Manerba del Garda - Capriccio
Mantello - La Preséf
Milano - AALTO
Milano - Andrea Aprea N
Milano - Anima N
Milano - Berton
Milano - Contraste
Milano - Cracco
Milano - Felix Lo Basso home & restaurant
Milano - Iyo
Milano - Joia
Milano - L'Alchimia
Milano - Sadler
Milano - Tano Passami l'Olio
Milano - Viva Viviana Varese
Oggiono - Bianca sul Lago by Emanuele Petrosino
Olgiate Olona - Ma.Ri.Na.
Orzinuovi - Sedicesimo Secolo
Pavia - Lino N
Pralboino - Leon d'Oro
San Paolo d'Argon - Umberto De Martino
Sirmione - La Rucola 2.0
Sirmione - La Speranzina Restaurant & Relais
Sorisole - Osteria degli Assonica
Stradella - Villa Naj
Torno - Il Sereno Al Lago N
Trescore Balneario - LoRo
Treviglio - San Martino
Viganò - Pierino Penati
Vigevano - I Castagni
Villa d'Almè - Osteria della Brughiera
Villa di Chiavenna - Lanterna Verde

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guida Michelin 2023, è una tripletta per la provincia di Sondrio

SondrioToday è in caricamento