menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valchiavenna-Via Mala, mai così vicine: oggi un incontro tra le istituzioni

Della Bitta: "Un incontro storico". Iacomella: "Comunità montana protagonista nel rapporto con i vicini svizzeri"

Si è tenuto oggi, lunedì 10 luglio, un importantissimo incontro tra i due territori della Valchiavenna e della Regione Via Mala in Svizzera.

Infatti a Splügen erano presenti per l'italia il Presidente della Provincia di Sondrio e sindaco di Chiavenna  Luca Della Bitta, il vice presidente della Comunità montana della Valchiavenna e sindaco di Piuro Omar Iacomella con il vice sindaco Giorgio Succetti,  il sindaco di Campodolcino Enrica Guanella, il sindaco di Madesimo Franco Masanti.

Per gli svizzeri presenti la responsabile dello sviluppo della Regione ViaMala già sindaco di Thusis Claudia Kleis, il sindaco di Splügen.

All'incontro hanno preso parte i massimi vertici delle due società: l'amministratore delegato Vaninetti ed il direttore Garbin per Skiarea Valchiavenna, il presidente ed il direttore della società impianti Splügen Tambo. Presente anche l istituto di ricerca IL POLIEDRO . 

Della Bitta: "Un incontro storico"

"É incontro storico - ha commentato Luca Della Bitta - perché mai come oggi i due territori sono pronti a collaborare. Abbiamo contatti quotidiani con Claudia Kleis e con gli amministratori della Regione ViaMala. Vogliamo lavorare partendo da una ipotesi di collaborazione tra le due società di impianti nel periodo invernale ma è chiaro che puntiamo al tema del collegamento viabilistico. Innanzitutto con una apertura continua e con ipotesi concrete realizzazione di un collegamento coperto. Sappiamo che questo significherà una straordinaria opportunità  turistica ed economica sui due territori. Siamo certi, perché lo hanno già dimostrato con un forte impegno, che al nostro fianco ci sarà la Regione Lombardia con il presidente Maroni ed il sottosegretario Parolo che già stanno lavorando sul tema. Nei nuovi obiettivi condivisi con il Cantone Grigioni potrebbe esserci la questione "Passo Spluga" . Noi siamo molto soddisfatti di questi incontri e fiduciosi che davvero, per il Passo Spluga, sarà la volta buona!" 

Iacomella: "Comunità montana protagonista nel rapporto con i vicini svizzeri"

"La nostra comunità montana - ha dichiarato il vice presidente della Cm Valchiavenna Omar Iacomella - vuole essere protagonista nel rapporto con i vicini svizzeri. Lo vuole fare concretamente con un percorso condiviso, con questa ipotesi di collegamento tra Madesimo e Splügen. Lavoriamo poi per avere un collegamento sempre aperto sul passo dello Spluga e che deve essere il nostro obiettivo finale. Ci siamo resi conto che ora come non mai ci sono le condizioni per un risultato storico. Noi ci crediamo e ci lavoriamo con determinazione. Piccoli passi potranno essere concretizzati già a partire dalla prossima stagione invernale. La possibilità di utilizzare un unico skipass, e attraverso un accordo di collegamento navetta tra Montespluga e la dogana vecchia sul confine elvetica, potremmo iniziare a parlare di un unico grande comprensorio sciistico Valchiavenna / Tambò-Splügen. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, cosa riapre dal 26 aprile e cos'è la zona gialla rinforzata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento