Rompe vetrina per recuperare la refurtiva nascosta il giorno prima: Carabinieri denunciano chiavennasco

Il furto presso un supermercato del centro di Morbegno

Aveva rotto un vetro di una vetrina e per questo è stato denunciato dai Carabinieri della Stazione di Morbegno ma i militari hanno scoperto di più. Le Forze dell'Ordine, infatti, grazie ad accurate attività di indagine, sono riusciti a scoprire che il chiavennasco 48enne fermato si era reso protagonista di un furto presso il supermercato Iperal, all'interno dell'ex area Martinelli, nel centro della cittadina sul Bitto.

Per poter recuperare la refurtiva, nascosta per non destare sospetti il giorno prima, l'uomo aveva rotto il vetro facendosi così scoprire in flagrante dai Carabinieri. Il chiavennasco è stato doppiamente denunciato per il danneggiamento e per il furto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Coronavirus, focolaio tra medici ed infermieri del Morelli di Sondalo dopo una festa tra colleghi

  • Giro d'Italia, dopo la partenza da Morbegno i ciclisti protestano per pioggia e freddo: tappa accorciata

  • Coronavirus a scuola, tre nuove classi (con le insegnanti) in isolamento a Livigno

  • Il coprifuoco in Lombardia è ufficiale: firmata l'ordinanza, torna l'autocertificazione

  • Livigno annuncia l'apertura della stagione invernale 2020-2021

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento