menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di www.olympic.it

Foto di www.olympic.it

Olimpiadi invernali in Valtellina: si accende il sogno

Il presidente del Coni Malagò apre alla possibile candidatura di Milano e della Valtellina per il 2026

Da Milano alla Valtellina il sogno olimpico si accende. E tutto grazie al presidente del Coni Giovanni Malagò che martedì mattina riferendo al consiglio nazionale del comitato olimpico, ha acceso le speranze del capoluogo meneghino di ospitare un’edizione dei Giochi. 

L'idea è quella di chiedere l’assegnazione dei Giochi invernali del 2026. Per il 2028, infatti, la scelta sembra ormai presa - dovrebbe averla spuntata Los Angeles, che verrà dopo Parigi 2024 - e quindi l’unica alternativa rimasta è puntare sulle gare invernali, dividendo gli eventi tra Milano e gli impianti della Valtellina. 

I problemi non mancano.  "La Carta olimpica prevede che se si ospita una sessione del Cio non ci si può candidare a nulla - ha spiegato il numero uno dello sport italiano -. Per cui se volessimo candidare Milano e la Valtellina per il 2026 o per il 2030, la Carta olimpica non ce lo consentirebbe". 

Ma il condizionale usato da Malagò lascia qualche speranza. "Visto che negli ultimi tempi il Cio molte cose le sta cambiando - ha sottolineato il capo del Coni -, questa sarebbe una cosa non giusta". 

ECCO LE PAROLE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA LUCA DELLA BITTA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Chiuro in lutto, il covid si è preso don Attilio Bianchi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Lupi in Valtellina e Valchiavenna, è polemica

  • Incidenti stradali

    Traona, rocambolesco incidente sulla Valeriana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento