menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valdidentro, piano straordinario di investimenti da 2,3 milioni per nuove opere

Durante il Consiglio Comunale di Valdidentro del 21 novembre è stata approvata l’ultima variazione di bilancio dell’anno 2018.

“Si tratta di una variazione importante che ci ha consentito di modificare le ultime partite sia in entrata che in uscita” - afferma l’Assessore al Bilancio Matteo Dessì. “Inoltre, questa variazione ci ha consentito di effettuare un’operazione straordinaria, ossia sfruttare la possibilità che è stata concessa agli enti pubblici di utilizzare parte dell’avanzo accantonato per finanziare investimenti entro il 31/12/2018. Il Comune di Valdidentro può contare su un avanzo di circa 4,5 milioni di euro che non poteva essere speso in nessun modo. Attraverso questa circolare del Ministero dell’Economia è stata riconosciuta la possibilità di attingere ad una parte di queste risorse consentendoci di avviare una serie di importanti investimenti. Si tratta di un’opportunità straordinaria che abbiamo voluto cogliere inserendo alcuni interventi che per noi sono prioritari e che finora non avevano avuto la copertura finanziaria tale da poterli mettere in cantiere.”
 

Riqualificazione energetica e nuove aule per il campus scolastico di Isolaccia

 
Il primo intervento riguarderàla riqualificazione energetica delle scuole medie (650.000 euro) e anticiperà una parte di interventi previsti per la manutenzione straordinaria delle scuole elementari di Isolaccia (300.000 euro), intervento avviato nel corso del 2018 che sarà possibile portare a compimento grazie a questa copertura straordinaria.
 
“La principale opera riguarda la sistemazione del campus scolastico di Isolaccia” - sottolinea Ivano Schivalocchi, Assessore ai Lavori Pubblici. “Andremo a completare l’intervento avviato quest’anno con la realizzazione di due nuove aule scolastiche più ampie che saranno in grado di ospitare le classi che via via risultano essere più numerose e a realizzare un’aula multimediale dotata di strumentazione per l’apprendimento dell’informatica.”
 
Questi lavori erano già stati finanziati precedentemente ma nel piano delle opere pubbliche del 2019, e in questo modo consentiranno al Comune di liberare importanti risorse per il prossimo anno che verranno destinate ad altri interventi.
 
“Il secondo intervento relativo al campus scolastico - prosegue Schivalocchi- riguarda il rifacimento del cappotto termico delle scuole medie e dei serramenti sia delle scuole medie che elementari. Tale intervento consentirà quindi di raggiungere un doppio vantaggio: in primo luogo un maggior comfort nelle aule, dato che attualmente la struttura presenta delle problematiche a livello di riscaldamento legate alla presenza di serramenti e isolamento non adeguati. Inoltre ci consentirà di avere un notevole risparmio energetico negli anni futuri, visti gli ingenti costi sostenuti per il riscaldamento dell’edificio. Infine, con i progettisti stiamo valutando la possibilità di sfruttare il conto termico energetico che si può ottenere per questo tipo di interventi che ci consentirà probabilmente di abbattere notevolmente il costo totale dell’opera, stimato appunto in 650.000 euro.”
 

Piano straordinario degli asfalti

 
Un altro importante intervento riguarda il piano straordinario degli asfalti. Attualmente l’importo stanziato ogni anno dal Comune per gli interventi di manutenzione dei tappetini delle strade comunali ammonta a 150.000 euro. “Nel corso dell’anno ci siamo resi conto che questa cifra è insufficiente, perché lo stato di diverse strade è parecchio usurato” – dichiara Schivalocchi. “Con questa occasione vogliamo avviare un piano straordinario di asfalti che ci consentirà di sistemare tutte le situazioni di criticità ed inoltre, anche in questo caso, si libererà la cifra di 150.000 euro che normalmente viene utilizzata per il piano asfalti consentendoci di andare a finanziare ulteriori interventi di manutenzione”.
 

Rifacimento del campo da calcio e dei campi da tennis di Isolaccia

 
Un’altra opera di rilievo che l’Amministrazione potrà avviare riguarda la manutenzione e il rifacimento della copertura sintetica del campo da calcio di Isolaccia, del manto sintetico dei campi da tennis presenti sempre a Isolaccia in zona Presura e in zona cimitero che risultano essere usurati e che necessitano di essere sostituiti (totale 240.000 euro).
 
Vi sono poi una serie di interventi che non sono opere pubbliche ma dei trasferimenti erogati a soggetti terzi. “Con le risorse aggiuntive a disposizione – spiega l’Assessore Dessì - si è preferito anticipare delle spese che di fatto riguardano impegni presi in precedenza dall’Amministrazione Comunale che attualmente non erano ancora stati finanziati.”
 

Contributo alle Parrocchie di Valdidentro

 
Alla Parrocchia di Isolaccia verrà quindi erogato l’importo di 275.000 euro, contributo necessario per estinguere il mutuo acceso nel 2007 per l’Asilo di Isolaccia. “Attualmente veniva versato alla parrocchia un contributo di 25.0000 euro per il rimborso della rata annuale” – spiega Dessì. “Avendo questa opportunità abbiamo voluto riconoscere alla Parrocchia di Isolaccia la possibilità di estinguere completamente il mutuo in modo da chiudere definitivamente la partita.”
 
Alle altre Parrocchie (in particolare Pedenosso e Premadio) verrà riconosciuto invece un contributo di 100.000 euro per la realizzazione di interventi di riqualificazione sugli stabili parrocchiali.
 

Contributo alla Fondazione della Casa di Riposo

 
Per quanto riguarda il capitolo relativo alla casa di riposo verranno riconosciuti 130.000.
 
“Anche in questo caso si tratta di un intervento avviato diversi anni fa quando era stato riconosciuto alla Fondazione Villa Sorriso l’impegno a contribuire al rifacimento della nuova casa di riposo attraverso l’erogazione di un contributo di un milione di euro” – prosegue Dessì.
 
“Questo contributo non era mai stato finanziato in maniera totale da parte del Comune di Valdidentro, ma erano stati impegnati solamente 400.000 euro. A novembre dello scorso anno, quando è stata fatta l’ultima variazione di bilancio per il 2017, avevamo cominciato a recuperare altri 470.000 euro per poter coprire quella parte di debito che il Comune aveva nei confronti della Fondazione ma che non era ancora stato saldato. I restanti 130.000 euro verranno erogati adesso attraverso la variazione appena approvata, per chiudere anche questa partita, perlomeno dal punto di vista finanziario.”
 

Nuove campane dei rifiuti, bagni chimici e torre faro

 
È intenzione dell’Amministrazione effettuare alcuni acquisti su infrastrutture che verranno posizionate o utilizzate nel corso dei prossimi mesi. 
 
Con l’obiettivo di andare a completare i lavori avviati in questi anni relativi alle piazzole dei rifiuti il Comune di Valdidentro provvederà ad acquistare altri 110.000 euro di campane per la raccolta differenziata.
 
È inoltre previsto l’acquisto straordinario di arredo urbano per 21.000 euro: verranno acquistati altri tre bagni a secco come quelli già posizionati dal Parco Nazionale dello Stelvio lo scorso anno in alcuni punti della Valdidentro il cui funzionamento si è rilevato piuttosto positivo.
 
“Infine abbiamo stanziato 20.000 per l’acquisto di una torre faro dato che, sia quest’anno che l’anno scorso, abbiamo rilevato la necessità di avere a disposizione questo tipo di infrastruttura soprattutto in caso di calamità naturali” – spiega Reman Sosio, consigliere con delega ad Ambiente e Territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Chiuro in lutto, il covid si è preso don Attilio Bianchi

Attualità

Bambini, apre a Sondrio il negozio di giocattoli "Città del sole"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento