rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Maxi truffa da 100mila euro, nei guai azienda agricola del Sondriese

L'indagine per "indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato" dei carabinieri tutela agroalimentare di Torino

Nel corso dei controlli svolti dal reparto carabinieri tutela agroalimentare di Torino nella provincia di Sondrio sono emerse delle presunte irregolarità circa la reale consistenza dei terreni utilizzati da un’azienda agricola dell’hinterland sondriese. In particolare dalle indagini sarebbe emerso che i soci, al fine di assicurarsi contributi maggiorati, avrebbero dichiarato e presentato documentazione di affitti inesistenti relativi a terreni agricoli di proprietà altrui che in realtà non sarebbero nella disponibilità dell’azienda riuscendo a percepire dal 2006 al 2019 circa 100.000 euro in più di quanto effettivamente gli sarebbe spettato.

Quattro le persone denunciate alla Procura di Sondrio che dovranno rispondere dell’accusa di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato in concorso; si tratta dei soci dell’azienda agricola, legati da vincoli familiari, di età compresa tra i 70 ed i 34 anni.

Il reparto carabinieri tutela agroalimentare

Il reparto carabinieri tutela agroalimentare di Torino, con competenze che si estendono alle regioni Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia, svolge controlli straordinari sull'erogazione e percezione di aiuti pubblici nel settore agroalimentare, della pesca e dell'acquacoltura, sulle operazioni di ritiro e vendita di prodotti agroalimentari, compresi gli aiuti ai Paesi in via di sviluppo ed indigenti. Si occupa quindi di tutelare la regolare erogazione delle sovvenzioni all'agricoltura, nonché la sicurezza, la qualità e la legalità nel comparto agroalimentare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi truffa da 100mila euro, nei guai azienda agricola del Sondriese

SondrioToday è in caricamento