La corsa pazza del treno deragliato a Carnate: 6 km senza personale a bordo

Trenord: «Per cause da accertare, il treno 10776 si è mosso dalla stazione di Paderno senza macchinista e capotreno a bordo». Immediatamente istituita una commissione interna per chiarire cause e responsabilità, fra cui il comportamento dell’equipaggio

Alle 11.59, quando due dei sette vagoni del treno Trenord 10776 si sono accartocciati e altri due si sono sollevati dopo essere deragliati e aver imboccato un binario morto all'altezza della stazione di Carnate, il convoglio avrebbe dovuto trovarsi a Paderno Robbiate. Fermo, al binario, in attesa di partire. L'orario previsto per la corsa infatti segnalava la partenza alle 12.22, con arrivo a Milano Garibaldi alle 12.59. Ma quel treno - per cause in corso di accertamento - si è mosso prima. E per di più senza alcun macchinista e capotreno a bordo.

Sono le prime verità, assurde, dell'incredibile incidente ferroviario andato in scena mercoledì mattina in stazione a Carnate, in Brianza, dove si è schiantato il treno 10776, previsto in arrivo a Milano Porta Garibaldi alle 12.59. 

Previsto, appunto. Perché in realtà il treno è partito da solo, senza nessuno alla guida, dalla stazione in provincia di Lecco. Il convoglio impazzito, con a bordo un solo passeggero - un 49enne che era nella penultima carrozza (non è chiaro se Rfi fosse a conoscenza della sua presenza) - avrebbe percorso oltre 6 chilometri fino a che i tecnici di Rfi avrebbero deciso di azionare lo scambio e farlo deragliare deviandolo su un binario morto in stazione a Carnate per fermarlo "in sicurezza", evitando che potesse finire nel centro abitato. 

Così le carrozze di testa hanno sviato: 4 vagoni sono finiti fuori dai binari e una si è rovesciata. Ferito lievemente il 49enne, che è stato portato in ospedale in codice verde per una contusione al ginocchio. Sembra siano stati ricoverati anche due macchinisti che sarebbero caduti rincorrendo il treno nella stazione di Paderno Robbiate.

Foto - Il percorso del treno

treno deragliato percorso-2-2

Nello schianto in stazione a Carnate, una delle carrozze ha sfondato una barriera e un muro e si è fermata a pochi metri dalle case. Dopo l'impatto con lo scambio, infatti, il convoglio è finito su un binario tronco terminando lì la propria folle corsa che per i primi 5 chilometri si è sviluppata su una tratta monobinario, attraversando 4 passaggi a livello.

I rilievi sono stati effettuati dai carabinieri e dalla Polfer, che adesso indaga. Resta da capire come abbia fatto un treno a partire da solo, senza nessuno ai comandi.

Foto - Gli orari del treno deragliato

orari treno deragliato-2-2

La nota di Trenord

Alle 16.15, con una nota ufficiale, Trenord ha fatto sapere che "è stata immediatamente istituita una commissione interna per chiarire cause e responsabilità, fra cui il comportamento dell’equipaggio".

Dall'azienda, che in una prima nota aveva tenuto un atteggiamento molto più "vago" parlando di un macchinista e un capotreno "lievemente contusi" senza specificare che non fossero a bordo, hanno poi parlato di "cause da accertare" e hanno sottolineato che "i sistemi di sicurezza dell’infrastruttura sono entrati subito in funzione". 

"Trenord faccia chiarezza"

"Ho chiesto a Trenord che venga fatta chiarezza su quanto avvenuto con il deragliamento del treno a Carnate", le parole di Claudia Terzi, assessore regionale alle infrastrutture e ai trasporti. 

"A questo proposito, la società ha istituito una commissione interna: una decisione che accolgo positivamente - ha sottolineato - Se si è trattato di un errore umano dell'equipaggio, ritengo siano necessari provvedimenti adeguati nei confronti dei responsabili da parte di Trenord o delle autorità competenti. Come detto anche dal presidente della Regione Lombardia, fatti come questo non devono avvenire. Esprimo la mia vicinanza alla persona ferita in modo lieve e a coloro che stanno subendo disagi per l'interruzione della linea. Un grazie - ha concluso - al tempestivo intervento dei soccorritori". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga, arrestati quattro insospettabili

  • Coronavirus a scuola, una nuova classe in quarantena a Valfurva

  • Ecco l'autunno: freddo, neve e grandine in provincia di Sondrio

  • Coronavirus, nuovo caso all'Alberti di Bormio: un'altra classe in quarantena

  • Coronavirus, crescono i casi di positività in Valtellina e Valchiavenna

  • Coronavirus, al Morelli ricoverati sopratutto anziani delle case di riposo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento