rotate-mobile
Importante passo avanti

Tangenziale di Sondrio: via libera al decreto di compatibilità ambientale per il cavalcavia del Trippi

A concederlo il Ministero della Cultura. L'assessore Sertori: "Ottima notizia, le polemiche lasciamole agli altri"

Il Ministero della Cultura ha firmato lo schema di decreto di compatibilità ambientale relativo all’opera pubblica SS 38 Tangenziale Sud di Sondrio, cioè il cavalcavia del Trippi, opera compresa nel piano complessivo delle opere olimpiche relative al Giochi Milano Cortina 2026. 

“La decisione conferma la correttezza dell’iter amministrativo funzionale alla realizzazione di un’opera attesa dalla Lombardia da oltre 30 anni che contribuirà a migliorare la vita dei cittadini - ha detto il commissario straordinario per le opere olimpiche, l'arch. Fabio Saldini esprimendo la sua grande soddisfazione -. Questa è la dimostrazione di come la legacy di un grande evento sportivo come le Olimpiadi possa rappresentare un’eredità utile e preziosa per tutti i territori coinvolti e per tutta l’Italia”. 

“È un’ottima notizia - ha commentato invece Massimo Sertori, assessore di Regione Lombardia a enti locali e montagna -, ora andiamo avanti lasciando le polemiche ad altri, pensando come sempre al bene comune. Si tratta di un’opera di fondamentale importanza come sa bene la stragrande maggioranza dei valtellinesi”.

“Ringrazio il Commissario architetto. Fabio Saldini - ha continua Sertori - per il lavoro costante che profonde quotidianamente. Ottima e proficua è la collaborazione tra Regione, Società Infrastrutture Milano-Cortina, che si occupa delle opere legate ai Giochi Olimpici, e Fondazione Milano Cortina 2026”.

“I lavori previsti per le Olimpiadi invernali del 2026 saranno una legacy importantissima per la  provincia di Sondrio - conclude l’assessore regionale Sertori - tanto che per l’occasione realizzeremo opere attese da anni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenziale di Sondrio: via libera al decreto di compatibilità ambientale per il cavalcavia del Trippi

SondrioToday è in caricamento