menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sondrio, tengono segregato un uomo:denunciati un algerino e un nigeriano

Violenza privata e minaccia grave, in concorso, ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato

In pochi giorni i carabinieri della Compagnia di Sondrio hanno operato importanti attività sul territorio della città:

I militari della Stazione Carabinieri di Sondrio hanno denunciato per  violenza privata e minaccia grave, in concorso, ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato un nigeriano dell’ ‘88 e un algerino del ’90, entrambi gravati da vari precedenti penali. Predetti, da qualche tempo, domiciliavano, ospitati di un amico fuori zona, in un appartamento nella parte vecchia della città.

I carabinieri riuscivano ad arrivare ai due grazie a Mohammed, un marocchino 30enne che era riuscito a scappare dall’appartamento dove era stato trattenuto per qualche ora.

I carabinieri della Stazione di Sondrio, con la collaborazione di un collega interprete, ricostruivano a ricostruire i fatti: da pochi giorni Mohammed era giunto, dal torinese, trovando temporaneo appoggio dall’amico che, seppur fuori città, gli aveva dato la disponibilità dell’appartamento abitato da altri connazionali. I due non si dimostravano particolarmente amichevoli arrivando, addirittura, a trattenerlo nell’appartamento appositamente chiuso a chiave, e frenando, con la minaccia del coltello, i suoi tentativi di uscita. La non piacevole permanenza durava circa 24 ore quando, nelle prime ore della mattinata, mentre gli altri dormivano, Mohammed riusciva a prendere il mazzo di chiavi trattenuto da uno di loro e a scappare raggiungendo le Forze dell'Ordine.

I carabinieri di Sondrio entrati nell’appartamento, svegliati i due, rinvenivamo i coltellacci sui comodini della camera da letto e la perquisizione permetteva di trovare anche modici quantitativi di sostanza stupefacente.

Condotti in caserma e accertata la clandestinità dei due, si avviavano le pratiche per il rimpatrio denunciandoli, inoltre, per le gravi minacce al connazionale denunciante e segnalando uno di loro per la detenzione dell’ hashish  rinvenuta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, cosa riapre dal 26 aprile e cos'è la zona gialla rinforzata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento