Cronaca

No Green Pass, manifestazione anche a Sondrio

Solo una ventina, però, i cittadini che si sono radunati questa sera in piazza Garibaldi: "Siamo per la libertà di scelta, mentre imporre il Green Pass sarebbe il primo passo verso una dittatura"

Anche a Sondrio i cittadini sono scesi in piazza per protestare contro l'obbligo del Green Pass per ristoranti, bar o tornare sui banchi di scuola. Pochi per la verità, solo una ventina, ma con le idee chiare.

La loro, come sintetizzato anche dallo striscione esposto in piazza Garibaldi, non è una lotta contro il vaccino, ma per la libertà di scelta: "La libertà di scelta è fondamentale - ha spiegato Elena, una delle manifestanti - e sono contraria alle imposizioni. Non credo sia giusto, ad esempio, che uno studente che ha sempre avuto ottimi risultati, ora per ottenere una residenza universitaria debba avere tra i requisiti da mostrare anche il Green Pass".

Questo, dunque, il punto di vista dei cittadini sondriesi che hanno scelto di manifestare questa sera e che si sono radunati dopo un passaparola via messaggio o attraverso i social partito nelle ultime ore anche se alcuni di loro non hanno nascosto una certa delusione per il numero esiguo di partecipanti.

Pochi giorni fa, invece, erano stati baristi e ristoratori a esprimere la loro rabbia per un'altra norma che, a loro dire, li penalizzerebbe come tante altre, troppe, in questo lungo periodo pandemico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Green Pass, manifestazione anche a Sondrio

SondrioToday è in caricamento