rotate-mobile
Violenza di genere

Sondrio, ruba borsa e chiavi di casa alla ex: 40enne nei guai

L'uomo, di origine colombiana, era già sottoposto a un provvedimento di sorveglianza speciale e un'ordinanza restrittiva per i maltrattamenti già perpetrati in passato nei confronti della donna stessa

Un cittadino colombiano di 40 anni, residente a Sondrio, è stato raggiunto dal provvedimento di aggravamento della Sorveglianza speciale per un furto compiuto ai danni della sua ex compagna.

I fatti

L'uomo, infatti, ha rubato alla donna la borsa contenente chiavi di casa e cellulare: l'intervento provvidenziale da parte degli agenti di Polizia ha consentito di fermare il 40enne e restituire alla donna la borsetta e il suo contenuto.

Ulteriori controlli, poi, hanno permesso di accertare che l'uomo risultava già destinatario di una misura di Sorveglianza speciale, emessa nei suoi confroni dall'autorità giudiziaria per i numerosi maltrattamenti compiuti ai danni della compagna anche quando quest'ultima era in gravidanza. Una misura che prevedeva che l'uomo non potesse mai avvicinarsi a meno di un chilometro di distanza dall'ex convivente nè potesse lasciare la propria abitazione tra le 22 e le 7.

Le violazioni

Il 40enne colombiano, però, era già risultato assente ai controlli effettuati dagli uomini della Polizia di Stato o dell'Arma dei Carabinieri e ora si è reso protagonista anche della violazione del divieto di avvicinamento all'ex convivente, con tanto di furto.

Ecco, dunque, che, oltre alla denuncia per il furto stesso, su proposta del Questore di Sondrio Angelo Giuseppe Re, il Tribunale di Milano ha aggravato il provvedimento di Sorveglianza speciale nei confronti dell'uomo, prolungandolo di un anno e sei mesi e disponendo anche l'obbligo di dimora nel Comune di residenza che, qualora disatteso, porterebbe all'immediato arresto del soggetto da parte delle Forze dell'Ordine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, ruba borsa e chiavi di casa alla ex: 40enne nei guai

SondrioToday è in caricamento