menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sondrio, scappa con la droga lanciandosi dal primo piano

Arrestati due richiedenti asilo

I Carabinieri della Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Sondrio hanno proceduto all’arresto di due richiedenti asilo accusati a vario titolo di produzione, coltivazione e spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a un Pubblico Ufficiale.


Nella mattinata di ieri i militari davano esecuzione ad una perquisizione delegata dall’A.G. di Sondrio  rivolta a un nigeriano, richiedente asilo, del ‘92 regolare sul territorio italiano. I carabinieri, nell’appartamento hanno trovato lo straniero in compagnia di un connazionale che alla vista dei militari scattava all’interno di una stanza che chiudeva a chiave per permettersi il tempo di scappare; lo straniero, infatti, decideva di lanciarsi dalla finestra del primo piano dello stabile. La fuga in strada durava pochi metri infatti veniva acciuffato da alcuni Carabinieri. Vani i suoi tentativi, con spallate e gomitate, di divincolarsi dalla presa. La perquisizione personale faceva trovare, all’interno degli indumenti intimi, 17 involucri contenenti cocaina.


Durante la perquisizione domiciliare, invece, i Carabinieri rinvenivano, circa 6000,00 euro, soldi riconducibili all’attività di spaccio, due dosi di eroina e cocaina,  sostanza per il taglio e materiale per il confezionamento.
I Carabinieri hanno arrestato i due stranieri per produzione, coltivazione e spaccio di sostanze stupefacenti ed il fuggitivo, un nigeriano, richiedente asilo,  del ‘86 anche per resistenza a un Pubblico Ufficiale.
 I due sono ora ristretti nella casa Circondariale di Sondrio a disposizione delle valutazione dell’A.G.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lupi in Valtellina e Valchiavenna, è polemica

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento