Cronaca

Famiglia si perde nei boschi della Valmalenco non lontano dal rifugio, recuperata dal soccorso alpino

L'intervento per aiutare due genitori sfiniti e preoccupati insieme ai loro due bambini

Le fasi d'intervento

Due interventi oggi, domenica 28 febbraio 2021, per la Stazione di soccorso alpino della Valmalenco. Il primo intorno alle 14:00 all’Alpe Campagneda, per soccorrere una donna che aveva riportato un trauma a un ginocchio mentre praticava sci d’alpinismo. La Centrale ha attivato i tecnici del Cnsas (Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico) e il Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza; un soccorritore si trovava già in zona e in poco tempo l’ha raggiunta. La donna è poi stata recuperata dalla motoslitta del Sagf e accompagnata alla propria auto.

Il secondo intervento è stato intorno alle 15:30, per soccorrere una famiglia, composta dai genitori e da due bambini, che aveva perso l’orientamento. Da Lanzada stavano salendo verso il Rifugio Motta ma poco al di sotto del rifugio hanno perso il sentiero a causa della neve; erano sfiniti e preoccupati e allora hanno deciso di chiedere aiuto. I soccorritori li hanno raggiunti, messi in sicurezza e poi accompagnati prima a piedi fino alle piste da sci e infine portati a valle con la motoslitta. 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia si perde nei boschi della Valmalenco non lontano dal rifugio, recuperata dal soccorso alpino

SondrioToday è in caricamento