menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sentiero Valtellina, undici fontanelli per distribuire acqua fresca in Bassa Valle, Colico e Gera

Borromini: "Il programma è innovativo e migliorerà l’offerta turistica del nostro territorio"

La Comunità Montana di Morbegno, in collaborazione con Secam, durante l’estate, installerà undici fontanelli che distribuiranno gratuitamente l’acqua agli appassionati di passeggiate a piedi o in bicicletta. Il regalo non rappresenta una vera e propria sorpresa, poiché era stato anticipato alcuni mesi orsono, ma non sarà meno gradito a chi percorrerà il Sentiero Valtellina in bassa valle e le piste ciclabili che lo collegano ai due rami del lago di Como. Parte dai fontanelli la realizzazione del progetto integrato e multifunzionale, denominato “Programma di interventi strutturali a sostegno della mobilità ciclopedonale tra le province di Lecco, Como e Sondrio a valenza turistica, ambientale e culturale”, che si era concretizzato proprio a seguito della collaborazione avviata dalla Comunità Montana di Morbegno con le province limitrofe per un progetto Interreg. Il programma prevede interventi per 3,5 milioni di euro, di cui 2,5 assicurati dalla Regione Lombardia nell’ambito dell’Accordo quadro di sviluppo territoriale.

«Il programma è innovativo e migliorerà l’offerta turistica del nostro territorio - sottolinea il presidente Christian Borromini - garantendo nuovi servizi e collegamenti comodi e sicuri fra le tre province. Iniziamo dai fontanelli con un progetto pilota pronto per essere replicato negli altri mandamenti. Come Comunità Montana di Morbegno siamo orgogliosi di essere stati i promotori di un’iniziativa condivisa in cui la Regione ha creduto. Abbiamo uno straordinario patrimonio naturalistico e una rete di percorsi ciclopedonali da valorizzare: gli interventi programmati avranno ricadute positive sull’intero territorio».

Oltre all’installazione dei fontanelli sono previsti il restauro del fabbricato rurale sull’isola della Pescaia, a Cosio Valtellino, di proprietà della Comunità Montana di Morbegno, per trasformarlo in un centro servizi naturalistico, la realizzazione della pista di collegamento tra il Sentiero del Viandante e il Sentiero Valtellina, a Piantedo, il completamento del sistema ciclopedonale intervallivo tra la frazione Casello 7, a Dubino, e la statale Regina, e la costruzione di una passerella per superare il fiume Adda e collegarsi al Sentiero Valtellina e alla Riserva del Pian di Spagna, tra Colico e Gera Lario.

I fontanelli di Secam, a differenza di quelli installati nei comuni, sono specifici per l’uso di borracce e di bottiglie da mezzo litro comunemente usate dai cicloturisti. «Questo servizio qualifica ulteriormente il Sentiero Valtellina nel tratto che unisce le tre province di Sondrio, Lecco e Como - spiega il vice presidente Giovanni De Pedrina che ha la delega alle Piste ciclabili -. Abbiamo raccolto le segnalazioni degli utenti che lamentavano l’assenza di fontane proponendo un servizio innovativo che ci auguriamo verrà presto garantito anche negli altri tratti del Sentiero Valtellina». I punti in cui verranno installati i fontanelli sono stati individuati tenendo conto sia dell’affluenza sia della presenza della rete elettrica allo scopo di contenere i costi. Uno verrà posizionato ad Ardenno, due a Morbegno, a Paniga e a Campovico, uno sull’isola della Pescaia, altri a Cosio Valtellino, Mantello, Dubino, nei pressi di Casello 7, Piantedo, Gera Lario e Colico per un totale di undici. Nel corso dell’estate, turisti e residenti che percorreranno il Sentiero Valtellina troveranno questa gradita sorpresa ad attenderli: acqua sempre fresca e dal sapore gradevole perché filtrata dagli speciali dispositivi installati all’interno dei fontanelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento