rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca Tartano

Condannato per danneggiamento e minacce il piromane di Campo Tartano

Altri guai per il 61enne arrestato (e poi scarcerato) lo scorso gennaio dopo quattro incendi dolosi: i fatti contestati dal 2015 al 2020

Due anni, otto mesi e cinque giorni: è la condanna comminata in primo grado nella mattinata di oggi, mercoledì 15 maggio, a Giovanni Oteri, il 61enne originario di Messina già noto alle cronache per diversi episodi di violenza, anche incendiaria, nel territorio di Campo Tartano. I reati contestati risalgono al periodo compreso tra il 2015 ed il 2020.

La condanna è per danneggiamento e minacce e prevede, inoltre, il pagamento di sei risarcimenti ad altrettante vittime, costituite a processo come parti civili e rappresentate dagli avvocati Francesco Romualdi, Giulio Speziale e Alice Piccapietra. Dal 2015 Oteri si era reso protagonista di diversi fatti: dall'aver preso a sassate abitazioni e autovetture, all'aver minacciato di morte, tra urla e lettere anonime, diversi abitanti e villeggianti della Valtartano. Reati gravi a cui si aggiungono almeno due incendi appiccati di proposito. Nel giugno del 2020 Oteri era finito in ospedale dopo una violenta colluttazione nata in seguito a ripetuti atti di vandalismo e piromania.

L'arresto 5 mesi fa

Recentemente Oteri era tornato alla ribalta. Lo scorso gennaio, infatti, dopo circa 4 anni di tranquillità, in Valtartano ed in Bassa Valle era risalita la tensione. "La gente è esasperata. Sono 20 anni che queste cose assurde vanno avanti. Situazioni così danno fastidio, nessun sindaco vorrebbe mai che accadessero nel proprio comune. Speriamo che le forze dell'ordine possano quanto prima fare chiarezza sull'accaduto", aveva dichiarato il sindaco orobico Osvaldo Bianchini.

Dopo alcune settimane di paure e angosce, con due case ed altrettante auto bruciate, Oteri era stato arrestato. Ad incastrarlo le immagini di video sorveglianza acquisite dai carabinieri. Nonostante questo, lo scorso aprile il 61enne aveva fatto ritorno nella propria abitazione di Campo, perchè ritenuto totalmente incapace di intendere e di volere al momento dei fatti. Una scarcerazione che aveva fatto molto scalpore

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato per danneggiamento e minacce il piromane di Campo Tartano

SondrioToday è in caricamento