rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Il racconto

Da Milano a Sondrio in 6 ore: il calvario di due studentesse

Grandi disagi, ieri, per lo sciopero nazionale dei treni che sta proseguendo anche nella giornata odierna

Grandissimi disagi, ieri, per lo sciopero nazionale del trasporto ferroviario proclamato dalle organizzazioni sindacali, dopo l'incidente avvenuto in Calabria, e che sta proseguendo anche nella giornata di oggi. Treni cancellati, ritardi e tempi di percorrenza lungo la linea Sondrio-Milano addirittura triplicati come raccontato dalla studentessa universitaria valtellinese Chiara Moreschi che proprio ieri si è messa in viaggio verso il capoluogo di regione.

"Sono una studentessa di giurisprudenza fuori sede che studia a Milano. Ieri io e la mia amica, insieme ovviamente ad altre 400 persone circa ci abbiamo messo 6 ore da Sondrio a Milano Centrale. Tutto questo perché? Perché Trenord, senza mandare una notifica sull’app, ha deciso di aderire allo sciopero “degli incidenti che si verificano sulle ferrovie”. Arrivate in stazione verso le 13:30, la mia amica e io, abbiamo notato che tutti i treni da Milano a Sondrio venivano prima ritardati di 20-30-60 minuti tutto questo per i treni delle 13:20-14:20-16:20, poi cancellati".

Tutto questo ha determinato un'attesa lunghissima risoltasi poi varie ore dopo: "Alle 17:20, con 30 minuti di ritardo, riusciamo a prendere il treno che parte alle 17:50 ed è ovviamente stracolmo di gente, visto che si erano ammassate tutte le persone che dovevano prendere i treni delle ore precedenti - prosegue il racconto -. Tutto questo contornato dal fatto che sul treno c’era un caldo terribile senza la possibilità di aprire i finestrini(era un treno vecchio e i finestrini li può aprire il capotreno solo con una chiave apposita) e a causa di ciò alcune persone si sono sentite male. Il nostro arrivo a Sondrio era previsto per le 19:20 ma abbiamo varcato la stazione alle ore 21:40/21:50 ovviamente recando disagio a moltissime persone soprattutto a chi doveva prendere la coincidenza per Tirano".

E, come spesso accade in questi casi, oltre al danno si è aggiunta, per così dire anche la beffa: "Il ritardo, infatti - ha concluso Chiara Moreschi - si è inoltre verificato anche a causa di una persona ubriaca sui binari che impediva l’accesso del treno in stazione. Vorrei se possibile fare un appello alle istituzioni o comunque alla Regione: ma vi sembra possibile che da Milano a Sondrio, ci si impieghi minimo 3 ore, quando va bene, per un massimo, finora, di 6-8 ore per fare 120km? Non è forse il caso di rafforzare e migliorare veramente questa rete ferroviaria visto che causa moltissimi disagi ogni giorno? 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Milano a Sondrio in 6 ore: il calvario di due studentesse

SondrioToday è in caricamento