Cronaca

Grida per chiedere aiuto nella nebbia, scialpinista soccorso in quota

Provvidenziale la presenza di una comitiva di bergamaschi. Il fatto in Val Cervia

Allertamento nella tarda mattinata di oggi, domenica 16 maggio, per la Stazione di Sondrio del Soccorso alpino. Alcune persone che si trovavano nella zona del Passo di Val Cervia ed erano partite da Foppolo, in provincia di Bergamo, hanno sentito delle grida che potevano indicare la presenza di qualcuno bisognoso di aiuto. Il punto di provenienza era sul versante valtellinese, a circa 1900 metri di quota.

Hanno così deciso di segnalare la situazione; sulla base delle indicazioni ricevute, la centrale ha inviato l’elisoccorso di Areu (Agenzia regionale emergenza urgenza) e le squadre territoriali del Soccorso alpino, VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna. In quota le condizioni di visibilità all’inizio non erano ottimali ma non appena sono migliorate l’elisoccorso, che aveva a bordo due tecnici, ha raggiunto la zona da cui si presumeva potesse provenire la voce. Si trattava di uno scialpinista in difficoltà. L’uomo è stato raggiunto e trasportato a valle. Le persone che avevano dato l’allarme sono invece rientrate dalla parte bergamasca in modo autonomo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grida per chiedere aiuto nella nebbia, scialpinista soccorso in quota

SondrioToday è in caricamento