menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

È ufficiale, l'Adda ha restituito il corpo della giovanissima Hafsa

Dopo tre settimane di ricerche ritrovata senza vita la 16enne caduta nel fiume a Sondrio nei pressi del parco Bartesaghi

È di Hafsa Ben Daoud il corpo senza vita ritrovato nella mattinata di domenica 20 settembre 2020 da due pescatori nel fiume Adda, nei pressi del ponte di Berbenno. Dopo quasi tre settimane da quel primo settembre quando la 16enne sondriese di origine marocchine era scomparsa nelle acque del fiume nei pressi del parco Bartesaghi, mentre si rilassava insieme ad una cugina, si concludono le ricerche. Ricerche "a tappeto" che nelle settimane hanno visto il coinvolgimento di decine e decine di uomini tra forze dell'ordine e volontari.

Nella giornata di lunedì 21 settembre il padre della giovanissima si è recato presso l'obitorio dell'ospedale civile di Sondrio per il riconsocimento del cadavere. Da parte dell'uomo,  oltre che da parte delle autorità, non ci sono stati dubbi: l'Adda ha restituito il corpo di Hafsa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento