Morte giovane Federik: ritirate le targhe alle motoslitte della carovana

Il provvedimento preso dai Carabinieri della Stazione di Campodolcino. Il 17enne aveva perso la vita cadendo per centinaia di metri nei pressi dell'Alpe de Barna, a 2800 metri d’altitudine

Il giovane Federik con la sua motoslitta (Instagram)

I Carabinieri della Stazione di Campodolcino hanno ritirato la targa delle sei motoslitte utilizzate durante l'escursione nei pressi dell'Alpe de Barna, a 2800 metri d’altitudine, durante la quale perse la vita, lo scorso 24 febbraio, il giovane Federik Scaramella. 

Una vera tragedia che ha visto il 17enne cadere per centinaia di metri mentre si trovava in sella alla motoslitta di famiglia insieme al padre Christian.

In particolare sono stati presi provvedimenti nei confronti dei 6 conduttori di motoslitta ai quali è stata ritirata la targa del mezzo, poi sospesa dai Sindaci di Madesimo e Campodolcino, per aver percorso le cosiddette zone “rosse” pericolose e pertanto vietate alla circolazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sondrio e altri 7 comuni della provincia coinvolti nell'indagine sierologica covid-19 di Ministero della Salute e Istat

  • Dal 3 giugno non un "liberi tutti", i divieti che restano in vigore

  • Coronavirus, Fontana si sbilancia: «Dal 3 giugno i lombardi saranno liberi di circolare in Italia»

  • Coronavirus, in Valtellina e Valchiavenna 6 nuovi casi di contagio nelle ultime 48 ore

  • Coronavirus, ancora casi nelle case di riposo della provincia

  • Sondrio, giovane denunciato per aver falsificato i controlli antidroga con un particolare kit

Torna su
SondrioToday è in caricamento