menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"È l'una e venti di notte. Sono fermo da due ore e mezza a Lierna, sul RegioExpress 2580 di Trenord"

Lo sfogo di Federico, bloccato nella notte su un treno della linea Milano-Tirano

Riceviamo e pubblichiamo lo sfogo di Federico, rimasto bloccato questa notte per due ore e mezza su un treno alla stazione di Lierna a causa di un albero caduto sulla linea Milano-Tirano.

"E' l'una e venti di notte. Sono fermo da due ore e mezza a Lierna, sul RegioExpress 2580 di Trenord. Quando alle 22 sono salito a Lecco l'ultimo treno che porta in Valtellina era in perfetto orario; semplicemente dagli altoparlanti era stata diffusa la notizia di "eventuali rallentamenti per maltempo".  Arrivati a Lierna alle 22.20, il capotreno ci ha solo che è caduto un albero e che forse è saltata la linea: per carità, sono cose che possono succedere e che giustamente richiedono tempi tecnici per esser risolte. 

Da allora aspettiamo qualcosa: almeno un segnale o un'indicazione di quanto tempo ci vorrà. Niente, non lo sanno neanche loro. Sono passate tre ore e l'unica cosa certa è che non è stato pensato nessun sistema di autobus sostitutivi: neanche uno, uno solo, che faccia la spola, e permetta almeno di arrivare a casa un attimo prima. 

A quest'ora non è facile trovare qualcuno che ti venga a prendere in macchina, tantomeno col rischio di farlo partire e vedere poi il treno ripartire a sua volta: è l'una di notte e anche ripartendo adesso ci vorrebbe un'altra ora per arrivare a Morbegno.

Certo, basterebbe un bus per portarci nel primo punto utile in cui riprende la linea o a Colico: non c'è questione economica (per altro marginale) che tenga, se si vuole lo si fa. Ma questa volontà, mi pare chiaro, non c'è. C'è solo una presa in giro continua, sfacciata e arrogante verso le migliaia di pendolari che ogni settimana utilizzano le nostre linee ferroviarie per spostarsi per motivi di studio, lavoro, o altro. Alla fine, a restare sui treni in piena notte perché Trenord, che è una società di trasporto pubblico che sposta milioni di passeggeri ogni anno, non è in grado di - o non vuole - noleggiare un bus, siamo sempre noi.  

PS: Aggiornamento dell'1.43: il treno (forse) è ripartito. La circolazione sarà limitata a 30km orari sulla fascia interessata: facendo due conti, potrei essere a casa mia per le tre di notte. Domani, alle sette, si ricomincia: altro treno, altro tiro di dadi.

Quand'è che noi pendolari ci vedremo finalmente trattati dignitosamente?"

Per dovere di cronaca anche questa mattina sulla direttrice Milano-Tirano continuano i ritardi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Sondrio usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento