rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Piateda

Recuperato dopo 48 ore il corpo dell'alpinista morto sul Pizzo Redorta

Lionello Marinoni ha perso la vita giovedì scorso precipitando per decine di metri nella scarpata ma il soccorso alpino non era riuscito a recuperarlo a causa del maltempo in quota

Ci sono volute 48 ore, due giorni, per poter recuperare il corpo senza vita di Lionello Marinoni, l'alpinista di 72 anni, originario di Vertova, in Val Seriana, precipitato giovedì scorso dalla cresta del Pizzo Redorta, tra le Alpi Orobie valtellinesi e bergamasche, in un canale per alcune centinaia di metri.

Dopo due giorni di forte instabilità meteorologica in quota le condizioni di oggi, venerdì 9 luglio,  hanno consentito all’elisoccorso di Bergamo di Areu (Agenzia regionale emergenza urgenza) di arrivare sul posto e completare l’intervento. L’operazione è avvenuta con il supporto di due tecnici Cnsas della Stazione di Valbondione, VI Delegazione Orobica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recuperato dopo 48 ore il corpo dell'alpinista morto sul Pizzo Redorta

SondrioToday è in caricamento