menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sondrio, una struttura con alloggi protetti al posto dell'ex Provveditorato

Il Comune di Sondrio ha venduto l'immobile alla società Linus srl

E’ stata deliberata la vendita dell’immobile ex Provveditorato: ad acquistarlo è la società Linus srl collegata alla società Segesta a sua volta appartenente al gruppo Korian, uno dei più importanti gruppi che opera nei servizi di assistenza e cura. L’immobile è stato venduto alla somma di 2 milioni e 760 mila euro e al suo posto verrà costruito un fabbricato a destinazione socio-assistenziale: in particolare si prevede la realizzazione di circa 85 alloggi protetti, con spazi comuni e spazi ad uso pubblico.

“Esprimo molta soddisfazione nel vedere concludersi un percorso iniziato nel 2014 - commenta Alcide Molteni, Sindaco di Sondrio -. Una strada intrapresa inizialmente perché legata a una situazione economica di bilancio che imponeva la dismissione e la vendita di immobili a causa del Patto di Stabilità. Anche se oggi il Patto di Stabilità non è più in vigore il Comune ha deciso di vendere comunque questo immobile sia per non perdere il valore di un edificio dalla volumetria così grande sia per evitare situazioni di degrado date dal non utilizzo. Credo comunque che sia importante che un’amministrazione utilizzi tutti gli strumenti possibili di entrata, al fine di poter fare nuovi investimenti utili alla comunità e alla città. A fine anno, infatti, il Comune avrà una concreta disponibilità su cui definire il bilancio non solo del prossimo anno”.

I lavori di realizzazione dell’immobile dedicato agli alloggi protetti inizieranno nella primavera 2018, prima di quella data ci sono delle importanti scadenze. L’accordo, infatti, prevede che la società acquirente versi un acconto di 500 mila euro 10 giorni dopo l’aggiudicazione provvisoria. Questa somma servirà alla manutenzione e ristrutturazione dell’ex mensa comunale, edificio che diventerà la nuova sede della Civica Scuola di musica danza e teatro della provincia di Sondrio.

“In questo modo verrà valorizzato un altro immobile e la Civica potrà trovare una nuova sede dove poter continuare la sua importante attività didattica a servizio della comunità” conclude il Sindaco. Entro il 30 novembre 2017 la società dovrà presentare il progetto di recupero con relativa bozza di convenzione, mentre il saldo della vendita, che ammonta a 2 milione e 260 mila euro, verrà versato al Comune in sede di atto notarile che dovrà tenersi entro il 30 aprile 2018 contestualmente alla consegna dell’immobile. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, cosa riapre dal 26 aprile e cos'è la zona gialla rinforzata

Coronavirus

Covid, la Lombardia spera di tornare gialla: cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento