rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Il bilancio della Polizia stradale

In un anno 176 feriti e un incidente mortale sulle strade della provincia di Sondrio

In leggerissimo aumento, l'anno scorso, il numero di incidenti rispetto a quelli verificatisi nel 2020

La Polizia stradale della provincia di Sondrio ha reso noto il bilancio della sua attività in Valtellina e Valchiavenna durante l'anno appena trascorso.

Incidenti e feriti

Il fenomeno infortunistico ha registrato un aumento minimo dell’incidentalità complessiva dello 0,75% rispetto al 2020 (398 incidenti rilevati contro i 395 del 2020) e un incidente mortale, quello avvenuto a Teglio nel mese di luglio e costato la vita a Silvano e Jessica Andreoli. 

Nel 2021, inoltre, sono stati rilevati 100 incidenti con soli danni a cose (+23,4% rispetto al 2020), 122 con lesioni (-9 % rispetto al 2020) e 176 persone ferite (-2,8% rispetto al 2020).

Il confronto con il 2020, tuttavia, non è realmente rappresentativo del trend dell’incidentalità stradale, alla luce dell’abbattimento dei valori del fenomeno infortunistico registrati in tale anno, quale conseguenza naturale dei divieti imposti alla mobilità in funzione del contenimento della pandemia da covid-19.

Guida in stato di ebbrezza

I conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 338, di cui 104 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica, mentre quelli denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono stati 28. I veicoli sequestrati per la confisca sono stati 52 e 20, invece, i fermi amministrativi.

In totale la Polizia stradale della provincia di Sondrio ha impiegato 1.652 pattuglie nella vigilanza stradale dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021 che hanno fatto 13.074 controlli di persone contestando 3.892 infrazioni al Codice della strada. Le violazioni accertate per eccesso di velocità sono state 459, sono state ritirate 222 patenti di guida e 121 carte di circolazione. I punti patente decurtati sono stati 8.974.

Sono proseguiti, inoltre, i controlli nel settore del trasporto professionale che ha visto impegnati 230 operatori che hanno controllato 625 veicoli pesanti.

La prevenzione

Infine, sul fronte della prevenzione, la Polizia stradale di Sondrio non ha risparmiato energie per raggiungere l’obiettivo ambizioso di azzerare il numero delle vittime della strada, diffondendo la cultura di una guida consapevole attraverso incontri nelle scuole, nella convinzione che i giovani di oggi saranno gli automobilisti del futuro, i quali possono essere la chiave di volta del cambiamento verso uno stile di guida privo di abitudini di guida dannose.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In un anno 176 feriti e un incidente mortale sulle strade della provincia di Sondrio

SondrioToday è in caricamento