Tragedia in Val Belviso, pescatore annega alla diga di Frera

I sommozzatori dei vigili del fuoco giunti da Milano non hanno potuto fare altro che portare a riva il corpo esanime

Immagine d'archivio

Erano circa le ore 13 di oggi, lunedì 27 luglio 2020, quando, per cause ancora da chiarire un pescatore di 70 anni di Morbegno ha perso la vita affogando nel lago artificiale della Val Belviso creato dalla diga di Frera. A dare l’allarme un altro pescatore preoccupato dalla sparizione improvvisa del compagno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul luogo della tragedia i sommozzatori dei vigili del fuoco giunti da Milano coadiuvati dai colleghi del distaccamento di Tirano non hanno potuto fare altro che portare a riva il corpo esanime. Sul posto anche il Soccorso alpino della VII Delegazione di Valtellina oltre che i carabinieri di Teglio e l’elicottero dell’Elinucleo dei vigili del fuoco da Malpensa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in Svizzera, scosse percepite anche in provincia di Sondrio

  • Coronavirus, lunedì si decidono le sorti della Lombardia: lo spettro del lockdown

  • Coronavirus in Italia: si va verso un nuovo lockdown

  • Svizzera, neve e buio coprono i massi caduti sui binari: treno deraglia

  • Coronavirus, focolaio nel pronto soccorso di Livigno: contagiati infermieri e autisti

  • Cosio Valtellino, grave bambino di 7 anni investito sulla vecchia statale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento