menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il sindaco di Penna Sant'Andrea: "Ringrazio la Protezione Civile di Sondrio"

Il paese di Penna Sant'Andrea in provincia di Teramo è stato colpito dalla violenta ondata di maltempo

"A conclusione della delicata e non facile fase di gestione dell’emergenza, dopo giorni estenuanti di grandissimo disagio, stiamo continuando a lavorare con impegno per un ritorno graduale alla normalità” ha dichiarato Severino Serrani, Sindaco di Penna Sant'Andrea, piccolo comune di circa 1700 abitanti della provincia di Teramo in Abruzzo colpito dalla violenta ondata di maltempo e dalle scosse di terremoto". 

“Colgo l’occasione per un sincero e doveroso ringraziamento agli amministratori e ai dipendenti comunali – continua Serrani - che si sono adoperati, durante l’emergenza, lavorando senza sosta per ridurre al minimo i disagi e le situazioni critiche emerse sul territorio comunale colpito da una nevicata di proporzioni del tutto eccezionali. Pieno impegno e disponibilità non soltanto da parte di tutte le imprese locali occupate nello sgombero della neve, ma anche di un’ impresa di Pescasseroli dotata di mezzi più adeguati fondamentali per liberare le frazioni letteralmente sommerse".

"Sicuramente, se siamo usciti dall’emergenza è anche grazie all’aiuto di tutte le organizzazioni e associazioni arrivate da varie zone d’Italia, tra cui la Protezione civile di Sondrio, Belluno e Aosta, il circolo Pd di Fiorano Modenese, il Camper Club Maranello, i Vigili del fuoco e le Forze dell’ordine che si sono mobilitate con uomini e mezzi operando in un’azione congiunta e presidiando ininterrottamente il territorio comunale.
Il mio personale ringraziamento va anche ai tanti cittadini che in questo momento di forte disagio hanno dato prova di coesione evitando inutili contestazioni e dimostrando una fattiva collaborazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, cosa riapre dal 26 aprile e cos'è la zona gialla rinforzata

Coronavirus

Covid, la Lombardia spera di tornare gialla: cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento