menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parcheggi a Chiavenna, al via una sperimentazione per i flussi di passaggio 

Della Bitta: "La sfida è riuscire a fare in modo che sempre più persone conoscano la bellezza della nostra città"

Chiavenna è una città che si caratterizza per un notevole flusso di passaggio di turisti verso le località della Valle Spluga e verso l'Engadina e Saint Moritz.

"La sfida - ha commentato il Sindaco della città del Mera Luca Della Bitta - è riuscire a cogliere questa opportunità facendo in modo che sempre più persone conoscano la bellezza della nostra città".

"A seguito di un preciso monitoraggio effettuato da parte del Comune di Chiavenna ci siamo resi conto che nella giornata di domenica e nei giorni festivi , la turnazione dei parcheggi che affacciano sulla direttrice della strada statale,  é molto limitata. Occorre quindi fare in modo che il turista, che pensa anche solo ad una breve sosta, trovi occasione di parcheggiare con facilità la propria auto".

"Per questo motivo avvieremo una sperimentazione a partire dall' 8 dicembre prossimo  con l'introduzione della sosta regolata con parcometro nella giornata di domenica esclusivamente nelle aree di P.zza Verdi, Via Consoli Chiavennaschi, Via S. Fedele (chiesa sconsacrata) per un totale di 62 posti auto. La polizia locale effettuerà servizi mirati di monitoraggio della misura nei prossimi mesi ai termini dei quali, con un confronto su questi e su altri temi legati ai parcheggi con l'unione commercio di Chiavenna,  valuteremo misure più strutturali. Discorso analogo per quanto concerne i parcheggi adiacenti l'ospedale di Chiavenna (via Cereria e Viale Maloggia n. 6 per un totale di 36 posti auto) a seguito di numerose segnalazioni di utenti che, anche in condizioni di emergenza urgenza, faticano a trovare una risposta in termini di disponibilità di stalli liberi". 

"Rimangono non a pagamento per le domeniche e i festivi i restanti 410 posti auto delimitati da striscia blu oltre naturalmente i parcheggi liberi (striscia bianca) non a pagamento presenti". 

Un periodo di osservazione consentirà di avere tutti gli elementi concreti per una valutazione condivisa con i commercianti della città. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento