menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eredità, garanzia, impegno, progetto: la Costituzione spiegata agli studenti dal professor Onida

Davanti a quasi trecento ragazzi, è stato il presidente della Comunità Montana Flavio Oregioni a introdurre l’incontro

Sessantadue anni dopo il ‘Discorso sulla Costituzione’, pronunciato da Piero Calamandrei, uno dei padri costituenti, agli studenti milanesi, mercoledì scorso, nella ricorrenza della strage di Capaci, è toccato a uno dei più profondi conoscitori della Carta costituzionale, Valerio Onida, presidente emerito della Corte costituzionale, illustrarla ai ragazzi delle classi quarta e quinta degli istituti Crotto Caurga e Da Vinci. Nella sala della Società Operaia, a Chiavenna, per iniziativa della Comunità Montana della Valchiavenna, gli studenti hanno ascoltato dalle parole di Onida la presentazione della Costituzione, la sua nascita, negli ultimi giorni del 1947, e la sua attualità.

Davanti a quasi trecento ragazzi, è stato il presidente della Comunità Montana Flavio Oregioni a introdurre l’incontro, evidenziando l’importanza, per i neo maggiorenni, di approfondire la conoscenza della Costituzione e di riflettere sui valori che l’hanno ispirata, i quali, ancora oggi, sono il fondamento della nostra Repubblica. Se Calamandrei, nel 1955, aveva paragonato l’indifferenza alla politica a un’offesa nei confronti della Costituzione, Onida, uso a parlare con i ragazzi, ne ha riassunto il contenuto in quattro parole, eredità, garanzia, impegno e progetto, che, a loro volta, si traducono in comportamenti per rinnovare ogni giorno quel ‘patto di cittadinanza’ che dovrebbe ispirare ogni nostra azione. Il professor Onida ha parlato dell’Associazione Città Costituzione, che lui stesso presiede, fondata nel 2011 proprio per scongiurare l’indifferenza paventata da Calamandrei. Un’associazione per la città, attenta alla sostanza dei problemi comuni, estranea alle logiche clientelari, appassionata all’idea di ricostituzione del patto di cittadinanza. Valori condivisi da I LAB, Italia in laboratorio, il sodalizio fondato da Antonio Muraca e Massimiliano Greco presenti alla giornata, che opera in provincia di Sondrio, sostenuto da Onida, con cui collabora attivamente per divulgare e preservare gli ideali che ispirarono i padri costituenti divenuti i principi fondanti della Costituzione.

Il professor Onida, con un discorso lucido e appassionato, ha accompagnato gli studenti lungo un percorso di cittadinanza attiva condensato in poche ore, invitandoli a riflettere sul loro essere cittadini ed elettori, membri attivi di una società, partendo dalla Carta costituzionale.

onida chiavenna-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento