Cade nel vuoto per 70 metri, morto escursionista italiano in Valposchiavo

L'uomo di 47 anni ha perso la vita mentre compiva una scalata su di una cascata di ghiaccio

Il luogo dell'incidente (Foto Polizia cantonale dei Grigioni)

Un italiano di 47 anni ha perso la vita lungo il pomeriggio di domenica 12 gennaio 2020 mentre compiva una scalata su di una cascata di ghiaccio in Val Poschiavo, in Svizzera, nella zona di Cavaglia, in località Lareit.

L'alpinista era in compagnia di altri 4 escursionisti quando, durante la discesa, ha perso l'equilibrio cadendo nel vuoto per una ventina di metri, urtando un lastrone di neve ghiacciata. L'instabilità del manto nevoso ha fatto cadere per altri 50 metri nel vuoto l'uomo che è morto sul colpo.

Alle operazioni di recupero della salma hanno partecipato un equipaggio della Rega, un elicottero dell’Heli Bernina e due "specialisti elicottero/SSE" del CAS-Sezione Bernina.

Il Ministero pubblico dei Grigioni e la Polizia cantonale dei Grigioni hanno avviato un’inchiesta per stabilire le cause dell’infortunio. Non è ancora stata resa nota, ancora, l'identità del malcapitato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con le pelli di foca sulla pista battuta: 15 sciatori fermati e multati

  • Ruba bresaole al supermercato e cerca di rivenderle in stazione, denunciato 50enne a Morbegno

  • Meteo, nel fine settimana torna la neve in Valtellina

  • Attimi di panico in un ristorante di Campodolcino: 23enne si ustiona gravemente in cucina

  • Perde il controllo degli sci e sbatte contro le reti di protezioni, gravissimo 12enne a Teglio

  • Valle Camonica in lutto: morto il giovane politico Sandro Farisoglio

Torna su
SondrioToday è in caricamento