Valtellina in lutto per la morte di Don Alberto Panizza

Il sacerdote, dopo essere stato vicario dei Santi Gervasio e Protasio a Sondrio per 30 anni, era decano dei sacerdoti della collegiata di Tirano

Valtellina in lutto per la morte di Don Alberto Panizza, nato a Cologna di Tirano il 9 novembre 1928. Il sacerdote, che negli ultimi 25 anni è stato collaboratore a Tirano, dopo aver vissuto, dal 1965 al 1995, trent’anni di ministero nella città di Sondrio, come vicario dei Santi Gervasio e Protasio, è deceduto nella mattina di oggi, mertedì 28 aprile.

A lungo don Alberto si spese per la cura del quartiere sud-ovest di Sondrio, ancora nella vecchia chiesa del Sacro Cuore e poi contribuì all’edificazione di quella attuale, in via Aldo Moro, e del vicino orarorio.

Da alcuni giorni era ricoverato all’Ospedale di Sondalo a causa del coronavirus. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Giro d'Italia, dopo la partenza da Morbegno i ciclisti protestano per pioggia e freddo: tappa accorciata

  • Coronavirus a scuola, tre nuove classi (con le insegnanti) in isolamento a Livigno

  • Il coprifuoco in Lombardia è ufficiale: firmata l'ordinanza, torna l'autocertificazione

  • Terremoto in Svizzera, scosse percepite anche in provincia di Sondrio

  • Livigno annuncia l'apertura della stagione invernale 2020-2021

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento