Nulla da fare per il pescatore caduto nell'Adda a Lovero

Il pensionato di Sondalo è deceduto all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo

Nulla da fare per il pescatore accidentalmente caduto nelle acque dell'Adda nella mattinata venerdì 16 ottobre 2020 a Lovero. Bruno Demonti, 70 anni di Sondalo, è deceduto nel tardo pomeriggio presso l'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dover era stato trasportato con l'elicottero per salvargli la vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Troppi i minuti passati nel fiume per strapparlo alla morte. Su quanto accaduto, grazia anche alla preziosa testimonianza di un altro pescatore, stanno ancora operando i carabinieri della compagnia di Tirano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Terremoto in Svizzera, scosse percepite anche in provincia di Sondrio

  • Giro d'Italia, dopo la partenza da Morbegno i ciclisti protestano per pioggia e freddo: tappa accorciata

  • Coronavirus a scuola, tre nuove classi (con le insegnanti) in isolamento a Livigno

  • Il coprifuoco in Lombardia è ufficiale: firmata l'ordinanza, torna l'autocertificazione

  • Livigno annuncia l'apertura della stagione invernale 2020-2021

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento