Chiavenna dice addio al suo organista Paolo Fustella

Domani nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo i funerali dell'ex professore all'Istituto Caurga

Chiavenna dice addio a Paolo Antonio Fustella, 66 anni, conosciuto da tanti come "Bindon". Ex professore di educazione tecnica presso l'Istituto Caurga, anima della banda cittadina e apprezzato organista della chiesa di San Lorenzo, Fustella è deceduto nell'hospice di Morbegno dove si trovava ricoverato da alcuni giorni.  Una notizia, quella della morte di "Paolone", come molti lo chiamavano, che ha rattristato i tantissimi che lo hanno conosciuto ed apprezzato in ambito scolastico e musicale. 

«Ciao Paolo. Sei volato lassù... dove il volume dell'organo con le sue armonie non ha limiti di tempo e di volume. Grazie per la tua semplicità e la tua bontà. Ciao Paolo.. non è vero che i "bindon" non vanno in Paradiso.. tu sei lì, e continua a volerci bene!» ha scritto il sindaco di Chiavenna, Luca Della Bitta.

«Non ci sono parole per descrivere l'affetto che ho per il nostro Paolone. Da quando mi ha fatto scoprire l'immenso mondo degli organi a canne, sino a quando ci divertivamo a organizzare i concerti. Uomo di grandi princìpi, ciao Paolo. Ora vai con il ripieno ad accompagnare le messe degli angeli» ha commentato il sindaco di Piuro, Omar Iacomella.

I funerali si svolgeranno presso la Chiesa Parrocchiale di S. Lorenzo a Chiavenna, martedì 1 dicembre 2020 alle ore 14,30. Dopo la cerimonia religiosa la salma proseguirà per il Tempio Crematorio Lombardo per la cremazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovata senza vita nell'Adda la donna di Buglio in Monte scomparsa domenica

  • Sondrio in lutto per la morte di Stefania Barcio

  • Fusine, si cerca nell'Adda una 50enne scomparsa da casa

  • In auto con la droga insieme al loro neonato di 5 mesi: denunciati due giovani di Sondalo

  • Corruzione e truffa aggravata, nei guai ex primario del Morelli di Sondalo

  • Covid, un nuovo focolaio nel reparto di Neurologia dell'ospedale di Sondrio

Torna su
SondrioToday è in caricamento